Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ronciglione - Prenderà il via il 5 aprile

Tutto pronto per il Tuscia in jazz spring

Condividi la notizia:

– Il direttore artistico del Tuscia in Jazz Italo Leali e l’assessore al Turismo di Ronciglione Giuseppe Duranti presentano il Ronciglione Jazz Sping 2012.

Dopo Viterbo e Caprarola dal 5 al 9 aprile il festival jazz farà tappa a Ronciglione. In programma grandi artisti internazionali e nazionali. Masterclass, cui sono iscritti oltre 100 giovani da tutta Europa, concerti, seminari, clinics, jam session, aperitivi musicali e mostre si susseguiranno per 5 giorni. Tra i grandi nomi presenti alla manifestazione Peter Bernstein, Gegè Telesforo, Francisco Mela, Dario Deidda, Rick Margitza, Flavio Boltro, Rosario Giuliani, Antonio Ciacca, Pippo Matino, Gegè Munari e Giorgio Rosciglione.

Si inizierà il 5 aprile alle  18 con il ricevimento degli allievi dei seminari e alle 21.30 al teatro Petrolini il musicista americano Francisco Mela, batterista di Quincy Jones, Joe Lovano e Mcoy Tyner, insieme a Flavio Boltro, Aldo Bassi e Pippo Matino. Si chiuderà alle 24 alla sala del Collegio con le jam session del festival.

Dal 6 aprile in poi sono previsti 4 eventi al giorno per tutto il periodo delle vacanze pasquali tra concerti, jam session, clinic aperitivi in jazz e dibattiti.

Sono grato al sindaco Sangiorgi e all’assessore Duranti per averci dato anche quest’anno la possibilità di realizzare il festival a Ronciglione – dichiara il direttore del festival Italo Leali -. Per me che sono di Ronciglione è sempre un piacere tornare con il Tuscia in Jazz nel luogo dove sono nato e vivo. Da tre anni grazie all’interessamento dell’assessore Duranti siamo riusciti a portare di nuovo il festival a Ronciglione e a ottenere un successo sempre maggiore di pubblico.

Nel 2011  – spiega ancora Leali – abbiamo registrato il tutto esaurito a tutti i concerti del festival e tantissimi allievi da tutto il mondo. Il 2012 non sarà da meno. A oggi oltre 100 allievi sono iscritti alle nostre masterclass e metà dei biglietti dei concerti già stati venduti in prevendita. Prevediamo che oltre 250 persone pernotteranno in quei giorni a Ronciglione. Un ringraziamento particolare poi lo vorrei fare anche a quelle associazioni locali che ci aiutano nella realizzazione iniziando dall’Istituzione musica e dal suo presidente Fernando De Santis che ci mette a disposizione la bellissima scuola di musica, all’Istituzione Teatro per la concessione della sua struttura, all’associazione Mariangela Virgili per la concessione dei suoi locali e all’associazione dei commercianti “Gli unicorni” per il loro sostegno. Un plauso va fatto poi agli albergatori di Ronciglione e agli sponsor pubblici e privati come Commissione Europea, Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Fondazione Carivit, Grappa Zanin, Carivit e altri che rendono possibile la realizzazione dell’evento grazie al loro contributo.

Da quest’anno inoltre potremmo vantare come sponsor del festival la Bose, che fornirà il materiale audio per il festival e il suo innovativo sistema L1. Proprio a Ronciglione inizieremo con i concerti con il sistema Bose e questa collaborazione tra il festival e la grande società per regalare ai nostri spettatori un suono perfetto”.

Un evento particolare saranno le clinics delle ore 19, dove i protagonisti del festival incontreranno i loro fans raccontando le loro esperienze musicali e rispondendo alle domande dei presenti. Un momento unico dove questi grandi artisti si aprono raccontando aneddoti storici avvenuti nella loro carriera.

Durante il periodo del festival saranno allestite anche tre mostre a tema. Una presso il Caffè nuovo di Corso Umberto chiamata “Resina in Jazz” di Pietro Perelli e una presso il ristorante il Gusto di Viale Garibaldi denominata “Immagini in Jazz” che attraverso foto ripercorre la storia del festival. Ogni sera poi dalle ore 24 ad ingresso libero presso la sala del Collegio di corso Umberto si terranno le jam session del festival con grandi e giovani musicisti coinvolti in una delle espressione più classiche del jazz.

Durante il festival inoltre si terrà dal 5 al 7 aprile 2012 la IV edizione del workshop di fotografia musicale. Ormai appuntamento fisso del Tuscia in Jazz, sia in estate a Soriano nel Cimino, che a primavera nella bellissima edizione che si tiene a Ronciglione. Un seminario specialistico che porta i partecipanti a vivere per 3 giorni l’esperienza di un festival jazz praticando sul campo la fotografia di spettacolo, nonchè studiando le basi teoriche per scattare grandi immagini per riviste e webmagazine.

Un interessante momento formativo che porta gli allievi accanto ai musicisti per tutta la durata del festival, con la possibilità di fotografare tutti i momenti della manifestazione senza limitazioni: dalle masterclass di strumento, ai soundcheck, ai concerti ed infine alle jam sessions. I partecipanti delle scorse edizioni e di quella che si terrà a Ronciglione provengono da tutta Italia, per vivere l’emozione di fotografare grandi musicisti internazionali, vivere con loro giornalmente fuori e sopra il palco.

Fino ad oggi circa 40 fotografi tra appassionati e professionisti hanno partecipato a questo workshop che si propone di diventare la scuola di fotografia musicale del Festival, punto di riferimento formativo per la fotografia musicale in Italia. Molti studenti dopo la partecipazione al workshop hanno iniziato a collaborare con webmagazine e riviste specializzate.

A rendere possibile questo progetto fondamentale è stato il supporto del fotografo Davide Susa, specializzato in musica jazz, e collaboratore dell’agenzia fotografica francese: Dalle.fr, specializzata in musica; delle riviste Musica jazz, Jazzit, jazzColours, ed i webmagazine jazzitalia.net e all about jazz italia, ossia un punto di riferimento della fotografia jazz in Italia. Il suo impegno di ricerca formativa ha portato a realizzare un workshop con il giusto mix di teoria e pratica fotografica sul campo, per sperimentare direttamente, sotto il suo costante ed attento supporto, tutti gli aspetti della fotografia musicale a 360 gradi, occasione unica per appassionati di fotografia e di musica jazz.

Il costo dei biglietti per i concerti sarà di solo 10 euro. Per facilitare l’acquisto dei biglietti, il festival ha creato una rete di prevendite. Chi vuole può acquistare i biglietti dei concerti sul circuito Ciaotickets.com oppure nei seguenti punti vendita: Ufficio Turistico di Viterbo in via Ascenzi, lo Stratos Caffè di Sutri e la Vicotours di Ronciglione.

Programma completo del festival

5 aprile

21.30 Teatro Petrolini – ingresso euro 10

Francisco Mela Meets Flavio Boltro Aldo Bassi Pippo Matino Bass Project

24.00 Sala del Collegio ingresso libero

Jam Session

6 aprile

19.00 Sala del Collegio – ingresso euro 5 con consumazione

Jazz Clinic con Francisco Mela

22.00 Teatro Petrolini – ingresso Concerto euro 10

Gegè Telesforo Quartet special guest Dario Deidda

24.00 Sala del Collegio ingresso libero

Jam Session

7 aprile

19.00 Sala del Collegio – ingresso euro 5 con consumazione

Jazz Clinic con Peter Bernstein

22.00 Teatro Petrolini – ingresso Concerto euro 10

Rick Margitza Dario Deidda Francisco Mela trio

24.00 Sala del Collegio ingresso libero

Jam Session

8 aprile

19.00 Sala del Collegio – ingresso euro 5 con consumazione

Jazz Clinic con Rick Margitza

21.30 Teatro Petrolini – ingresso Concerto euro 10

Tribute to Duke Paolo Recchia Antonio Ciacca Giorgio Rosciglione Gegè Munari

Peter Bernstein meets Leonardo Corradi Trio

24.00 Sala del Collegio ingresso libero

Jam Session

9 aprile

12.00 Tenuta Villa Lina – Grigliata e jam session euro 25 prenotazioni tel. 339 5886050

Jazz on the grill

19.00 Sala del Collegio – ingresso euro 5 con consumazione

Jazz Clinic con Gegè Telesforo

22.00 Teatro Petrolini – ingresso Concerto euro 10

Rosario Giuliani, Flavio Boltro, Alberto Marsico Quartet

24.00 Sala del Collegio ingresso libero

Jam Session

Mostre

Dal 5 al 9 aprile Resina in Jazz di Pietro Perelli – Caffè Nuovo – Corso Umberto.

Dal 5 al 9 aprile Immagini in Jazz – Fotografi vari – Il Gusto in Viale Garibaldi.

Info: +39 393 9511130

Inoltre seminari con grandi artisti internazionali visita il sito www.tusciainjazz.it


Condividi la notizia:
20 marzo, 2012

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR