Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - L'assessora commenta l'approvazione del bilancio

Russo: “Oltre al rigore anche l’oculatezza della spesa”

Condividi la notizia:

Maria Antonietta Russo

Riceviamo e pubblichiamo – Sono soddisfatta per l’approvazione del bilancio di previsione 2012 da parte del consiglio comunale, anche se abbiamo raggiunto questo risultato in ritardo a causa dei rinvii di legge per l’incertezza sulle modalità di applicazione delle aliquote Imu.

E sono doppiamente soddisfatta perché, pur contraendo le spese, abbiamo salvaguardato tutti i servizi per i cittadini, conservando inalterati i livelli quali-quantitativi senza, peraltro, agire sulla leva fiscale.

Anche l’Imu, che è un’imposta subita e non certo comunale, siamo riusciti a ridurla al minimo, tanto che è tra le più basse d’Italia. E’ evidente che questa scelta rappresenta un beneficio per tutti i soggetti passivi dell’imposta e quindi assorbe già per suo conto la possibilità di concedere ulteriori sconti e benefici a varie tipologie di persone.

Dagli anziani, ai disabili residenti presso le case di cura, ai lavoratori all’estero, a coloro che locano con forme agevolative gli immobili, alle imprese di costruzione per gli immobili invenduti.

Nonostante i numerosi interventi normativi in tutti i campi e tutti i settori amministrativi ci impongano riduzioni e contenimento della spesa, abbiamo ritenuto indispensabile aggiungere qualcosa in più a tutto ciò che rappresenta il rigore.

Qualcosa che non deriva da obblighi di legge, ma dal buonsenso e dalla ragionevolezza di chi amministra la cosa altrui. Abbiamo aggiunto quella che io mi permetto di definire oculatezza della spesa. Abbiamo, cioè, centellinato con il contagocce tutte le risorse necessarie per il funzionamento della macchina amministrativa.

Da questo momento in poi sarà necessario uno sforzo unanime da parte di tutte le forze politiche che compongono il consiglio comunale, a partire dalla programmazione finanziaria e gestionale del 2013 che richiederà, necessariamente, un confronto costante e costruttivo per il prevalente interesse e sviluppo della nostra città.

Maria Antonietta Russo
Assessore al Bilancio


Condividi la notizia:
31 ottobre, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR