Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Ambiente - Il ministro Clini vuole ridistribuire l'immondizia della capitale in tutto il Lazio

I rifiuti di Roma a Viterbo

Condividi la notizia:

Corrado Clini

Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini

– Rifiuti, a Viterbo anche quelli di Roma.

La decisione arriva dal ministro dell’Ambiente Corrado Clini che, in un’intervista a Repubblica dell’edizione del 29 dicembre, spiega il suo progetto per risolvere i problemi delle discariche della capitale.

Mentre, infatti, circa duecento manifestanti hanno occupato giovedì la Portuense per dire no alla discarica dei Monti dell’Ortaccio ed è stato avviato un presidio permanente, il ministro Clini prepara un decreto che potrebbe mettere d’accordo tutti.

“Alla fine potremmo anche scoprire che la discarica dei Monti dell’Ortaccio non serve più – dichiara a Repubblica il ministro -. Nel decreto che firmerò la settimana prossima per istituire la figura del nuovo commissario sono previste una serie di azioni che nel breve termine dovrebbero superare l’emergenza e non rendere più necessario per i rifiuti un bacino grande come quello ai Monti dell’Ortaccio”.

E in quest’ottica si affaccia appunto anche l’ipotesi che i rifiuti di Roma vengano smaltiti in parte nelle altre province del Lazio, quindi anche a Viterbo, perché ci sono alcune discariche fuori della capitale che sono sfruttate meno del dovuto.

“I rifiuti di Roma si potranno portare in tutta la regione. E questo è fondamentale – continua il ministro Clini -. Perché da una prima mappatura risulta che il complesso degli impianti di trattamento meccanico biologico del Lazio è utilizzato solo al 55%. Vuol dire che c’è un’importante potenzialità, che rende superfluo il trasferimento dei rifiuti di Roma all’estero”.

I cambiamenti potrebbero avvenire già dai primissimi giorni di gennaio. “Dal 2 gennaio prendo io il controllo della situazione e si cambia musica – aggiunge Clini -. La legge di stabilità mi dà la possibilità di portare i rifiuti di Roma anche a Viterbo e a Latina e io renderò attuativo questo principio con il mio decreto”.

Il processo, comunque, sarà lungo e va studiato nei dettagli da una figura ad hoc. “A giorni – conclude il ministro nell’intervista a Repubblica – nominerò un supercommissario che, con me, seguirà l’intero ciclo dello smaltimento”.


Condividi la notizia:
30 dicembre, 2012

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR