Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sport - Calcio - Angelo Deodati, appena entrato come sponsor della Viterbese, punta subito alla C2

“Qualche giocatore in più, tanto tifo e il campionato è nostro”

di Francesca Buzzi
Condividi la notizia:

Angelo Deodati

Angelo Deodati

– Qualche buon acquisto, un buon supporto dei tifosi e il gioco è fatto.

Bastano queste semplici mosse, secondo Angelo Deodati, per far tornare la Viterbese in Lega pro seconda divisione (ex serie C2).

Un sogno che, dopo anni di patimenti e di stagioni a dir poco deludenti, sembra davvero a un passo. L’ultima mossa, la più decisiva e convincente, è proprio l’ingresso nell’assetto societario di Angelo Deodati, imprenditore della provincia di Roma, da sempre appassionato di calcio.

Lui, dall’alto dei suoi 77 anni e della sua pluriennale esperienza nel settore, ci crede molto. E sogna non solo di far approdare la Viterbese in C2 già dal prossimo anno, ma di farcela arrivare senza passare dai play off, vincendo direttamente il campionato.

“Tutto quello che ci serve sono quei tre o quattro giocatori che sappiano fare la differenza – dice Deodati -. Se sapremo affrontare con la giusta grinta le prossime partite basta davvero poco per agganciare la prima in classifica e arrivare in vetta”.

Nonostante il calciomercato sia chiuso, infatti, è ancora possibile per la Viterbese tesserare i calciatori svincolati dalle altre società. Tra loro, ad esempio, c’è il 33enne Andrea Rabito, attaccante ex Cremonese, e il centrocampista 31enne francese Stephan Coquin, con un passato nel Genoa e alcune stagioni in serie D, che sono praticamenti già presi. In arrivo, poi, ci sono anche il difensore Alessandro Rapino, classe ’87, e l’attaccante Antonio La Porta, 31enne, che già da stamattina si alleneranno al Rocchi.

Eppure il rafforzamento della rosa, secondo l’imprenditore romano, non basta. “Speriamo che i tifosi ci aiutino come devono – continua Deodati -. In questo momento la società e la squadra hanno un gran bisogno di vedere e sentire il popolo Gialloblù sugli spalti”.

Un appello che i tifosi dovrebbero accogliere positivamente, in particolare quelli più veterani che ricordano bene i tempi felici in cui Deodati era già stato alla guida della Viterbese. L’imprenditore di Pisoniano, infatti, era stato presidente della società Gialloblù nella stagione ’92/’93 quando riuscì a farla salire tra i professionisti.

Ma la sua carriera nel mondo del calcio non finisce qui. Angelo Deodati ha guidato anche il Latina, il Livorno, il Frosinone e l’Ancona, squadra che ha portato addirittura in serie B.

Per ora, comunque, Deodati entra come sponsor. Certo uno degli sponsor maggiori, ma pur sempre soltanto uno sponsor. Per ciò che potrebbe succedere in futuro le bocche sono ancora cucite. “A giugno vedremo come si mette – conclude Deodati -. Intanto pensiamo ad arrivare alla serie C2 (Lega pro seconda divisione, ndr) , poi si vedrà. Continuerò ad affiancare l’ottimo lavoro che hanno fatto fin qui l’attuale presidente Graziani e gli altri. Poi a tempo debito prenderemo un la decisione giusta”.

Francesca Buzzi


Condividi la notizia:
23 gennaio, 2013

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR