--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cronaca - 350 le vittime - Indagine della Finanza partita da Viterbo

Clonavano carte di credito, 31 arresti

Condividi la notizia:

Guardia di finanza

<p>Guardia di finanza</p>

– Clonavano carte di credito online per ricarire conti e scommettere in vari siti internet.

Il Nucleo polizia tributaria di Roma sta eseguendo ordinanze di custodia cautelare in carcere relative a indagini delegate dalla Procura della Repubblica di  Viterbo verso trentuno persone di origine romena e macedone.

Sarebbero indagate per associazione a delinquere finalizzata all’uso fraudolento di mezzi di pagamento, frode informatica, riciclaggio e ricettazione.

Stando alle indagini, sarebbe emersa un’organizzazione che era specializzata nella clonazione di carte di credito, utilizzando il sistema del phishing, ovvero sottraendo informazioni personali a utenti della rete. Circa 350 persone sparse un po’ in tutta Italia, le vittime cui sono stati rubati i dati.

Sono invece duecento gli uomini della Finanza impegnati nell’operazione che comprende anche perquisizioni personali e locali.


Condividi la notizia:
19 febbraio, 2013

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR