--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Una decina le donne elette rispetto alle due attuali - Preferenze, arrivano i dati ufficiali e scoppia il caso Fabbrini (Pd) - Pochi voti per la "star" Pdl Andrea Di Luisa

Il consiglio comunale si tinge di rosa

di Giuseppe Ferlicca

Condividi la notizia:

Alessandra Troncarelli

Alessandra Troncarelli

Patrizia Frittelli

Patrizia Frittelli

Martina Minchella

Martina Minchella

Luisa Ciambella

Luisa Ciambella

Antonella Sberna

Antonella Sberna

( g.f.) – Il dato ufficiale conferma le anticipazioni: Francesco Serra (Pd) è il consigliere comunale con il più alto numero di preferenze: 882 preferenze.

Sono tutti del Partito democratico i primi cinque più votati. Oltre a Serra c’è Alessandra Troncarelli a quota 708, quindi Luisa Ciambella con 664. Dietro di lei il vice capogruppo Pd uscente Alvaro Ricci, con 525 voti. Con 517 preferenze, quinta è Patrizia Frittelli.

Bisogna arrivare alla sesta posizione per trovare un non Pd fra i più votati ed è Antonella Sberna, con 492 preferenze e il dato che emerge è come fra i primi sei quattro siano donne. Comunque vada, il prossimo consiglio comunale si tingerà di rosa, molto più di quanto non sia stato finora, con soltanto Linda Natalini (Pd) e Antonella Stella (Pdl).

Potrebbe arrivare fino a dieci la presenza femminile a palazzo dei Priori. In caso di vittoria di Michelini entrerebbero Alessandra Troncarelli, Luisa Ciambella, Patrizia Frittelli, Martina Minchella e Melissa Mongiardo del Pd, quindi Alessandra Zucchi e Raffaela Saraconi di Oltre le Mura, Raffaella Valeri (Sel), poi Antonella Sberna (Pdl) e Maria Rita De Alexandris (Viva Viterbo).

Mentre se a vincere il ballottaggio dovesse essere Giulio Marini, entrerebbe di sicuro Antonella Sberna, quindi Maria Antonietta Russo, Monica Allegrini (Pdl), Maria Rita De Alexandris (Viva Viterbo), Alessandra Troncarelli, Luisa Ciambella, Patrizia Frittelli (Pd) e Alessandra Zucchi con Raffaela Saraconi (Oltre le mura).

In entrambe  i casi ci sarà comunque Chiara Frontini.

Tornando al Pd, sesto è Fabrizio Fersini a quota 422 preferenze, settima Martina Minchella con 365 preferenze, Mario Quintarelli ottavo con 359, quindi Aldo Fabbrini a quota 357, anche se sull’ex assessore provinciale è nato un piccolo giallo. Dai dati in possesso del Pd ne avrebbe dovuti avere cento in più, ma dal comune gli siano stati attribuiti 357 voti. Dietro di lui c’è Melissa Mongiardo con 350 preferenze.

Arduino Troili è a quota 332. Marco Volpi ha ottenuto 251 preferenze, Christian Scorsi 236, Augusta Boco e Daniela Bizzarri 233.

La più votata di Oltre le Mura, la lista civica di Leonardo Michelini è Alessandra Zucchi con 437 voti, seguita da Raffaela Saraconi (335), quindi Sergio Insogna (279), Maurizio Tofani (265), Goffredo Taborri (247) e Marco Ciorba (233).

Enrico Zonghi, ottico di professione, con 122 voti difficilmente riuscirà a vedere il consiglio comunale.

Raffaella Valeri ottiene 249 preferenze ed è la più votata nella lista di Sel. Subito dopo, Paolo Moricoli (119), Mario Silvestri (111) e Umberto Cinalli, che non raggiunge quota cento (98 preferenze).

Fa il pieno di voti Livio Treta (328) con la sua lista Civica diritti per Viterbo.

Sul fronte opposto, come detto, la più votata del Pdl è Antonella Sberna che arriva a 492 preferenze, quindi Claudio Ubertini 412, Elpidio Micci 410, Vittorio Galati 375, Paolo Muroni 370, Giovanni Maria Arena 345, Maria Antonietta Russo 266, Monica Allegrini 253, Agostino Terri 232, Enrico Maria Contardo 223, Silvia Chiossi 222, Bernardino Porciani 218, Angelo Cecconi 210, Roberto Bennati 200.

Poi una lunga serie di under 200, dal giovane Matteo Achilli 166 preferenze, all’ex La Destra Augusto Turchetti (112).

Delude la “star” della lista, Andrea Di Luisa, messo ko dagli elettori, con sole 86 preferenze. Fra i consiglieri uscenti, Andrea Marcosano 157, Marco Milioni 170, Ottavio Raggi 122, Gianluca Salza 115.

Fratelli d’Italia incorona Gianluca Grancini con 310 preferenze al primo posto, seguito dal vice sindaco uscente Luigi Maria Buzzi (297), quindi Federico Fracassini (197), Gioia Maria Scipio (175), Virna Faccenda (179), Andrea Micci (152), Gianluca Mantuano (160).

Fra gli altri consiglieri, Riccardo Cuccodoro 104, Noemi Bruno ha ottenuto 117 preferenze, Claudio Celestini 117, Marco De Carolis 130, Marcuccio Marcucci 130.

Maria Rita De Alexandris è la più votata per Viva Viterbo con 212 preferenze, segue Claudio Margottini (207), Alessandro Pepponi (193), Marco Biritognolo (155), Francesca Durastanti 143, Lucio Laureti 137.

Paolo Barbieri, consigliere comunale uscente, è il più votato di FondAzione con 268 preferenze, seguito da Paolo Pizzi (186), Roberto Talotta (161), Roberto Capoccioni (151) e Francesco Oddo (143).

Nonostante non avessero dato indicazioni per le preferenze, nella lista del Movimento 5 stelle Simone Simona prende 182 voti, probabilmente un premio all’originalità del nome.

Nella lista della Destra Francesco Simoncini si accaparra 219 preferenze, mentre Antonio Obino (Ego sum Leo) ha 141 voti, Umberto Fusco (Civica per Viterbo) 193, mentre per Rifondazione Comunista è Fiormichele Benigni il più votato, 48 preferenze.

Giuseppe Ferlicca

 


Condividi la notizia:
28 maggio, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR