--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Politica - Partito democratico - Conclusi i congressi dei circoli della Tuscia si attende quello provinciale in programma mercoledì 6 novembre con la riconferma di Andrea Egidi che prevale su Alessio Trani

Egidi: “Si apre una fase di ricambio”

Condividi la notizia:

Il segretario del Pd Andrea Egidi

Il segretario del Pd Andrea Egidi 

Viterbo – (p.p.) – “Si apre una nuova fase di ricambio”.

Chiusi i giochi, Andrea Egidi si gode la vittoria.  Nella maggior parte dei congressi della Tuscia, il segretario uscente, ormai riconfermato, ha conquistato percentuali bulgare sullo sfidante Alessio Trani. A pesare, in particolare, il risultato di Viterbo in cui Egidi ha ottenuto 472 voti, con Trani fermo a cento. Ma anche di quelle che una volta erano le roccaforti rosse.

L’area renziana si struttura ma non sfonda in provincia dove a prevalere è quella di Egidi – Panunzi. Mercoledì 6 novembre è in programma il congresso provinciale ed Egidi si augura la rinascita di un partito che aspetta solo di essere valorizzato. A partire dai suoi iscritti.

“E’ andata bene – dice Egidi -. Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato al congresso. Le regole nazionali ci hanno obbligato a organizzare tutto in un mese e coprire una media di 20 congressi al giorno era dura, ma ce l’abbiamo fatta. La speranza, adesso, è riunire tutti quelli che vogliono riprendersi la dignità di essere iscritti del Pd e avviare con loro un nuovo percorso”.

Al centro quindi ci sono i militanti. “Dobbiamo prestare attenzione agli iscritti e indicare loro la strada da percorrere insieme. Si apre una nuova fase che è sicuramente più carica di significato perché riguarda la segreterie nazionale. Mi auguro che anche questo momento possa essere affrontato con la massima serenità”.

Il suo sfidante Alessio Trani si ferma al  26,68% . ” Confermo il mio giudizio positivo su Alessio – continua Egidi -, non solo  per lo stile e l’atteggiamento con cui si è misurato in questa competizione, ma anche per lo sforzo e la generosità che ci ha messo. Si è impegnato come è giusto che fosse. Scontava però la difficoltà di non essere molto conosciuto e di conoscere poco il partito sul territorio.

Una mancanza che ha provato a superare dedicandosi anima e corpo al congresso e girando per la provincia per incontrare i nostri iscritti. Alla fine anche lui si renderà dell’importanza del patrimonio che abbiamo a disposizione. Una ricchezza che forse, in alcuni centri della Tuscia, è un po’ acciaccata, e che dobbiamo recuperare e valorizzare. Ringrazio Alessio per il suo contributo”.

Pochi i dubbi del segretario uscente sulla sua vittoria. “Immaginavo sarebbe finita così. Mi preoccupavano solo i tempi perché gestire 60 comuni in pochi giorni. Temevo non saremmo riusciti a mettere in moto la macchina”.

Il 6 novembre è in programma il congresso provinciale. Si va verso la sua proclamazione. “Mercoledì prenderemo atto di quello che ha deciso il congresso e avvieremo una nuova fase – conclude Egidi -. Ci sono delle priorità da affrontare subito, come la costruzione di un gruppo dirigente che risponda ai criteri di ricambio non solo politico ma anche generazionale. Dobbiamo preparare il Pd alle sfide future, a partire da quella del governo del territorio”.


Condividi la notizia:
3 novembre, 2013

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR