--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Roma - Si indaga per omicidio volontario

Giovane gay trovato morto, è giallo

Condividi la notizia:

Due pattuglie dei carabinieri generica

Due pattuglie dei carabinieri

Roma – Disteso con la faccia rivolta a terra e i pantaloni abbassati.

Così è stato ritrovato il corpo di un giovane omosessuale, Daniele Fulli, sulla sponda del Tevere, alla Magliana.

Il ragazzo, 28 anni, faceva il parrucchiere ed era scomparso da sabato 4 gennaio. I genitori avevano subito sporto denuncia ai carabinieri, contattato “Chi l’ha visto” e aperto un gruppo facebook per ritrovarlo.

Poi, martedì, il ritrovamento del cadavere.

Si sta indagando per omicidio volontario. Sul corpo di Daniele, dopo le prime analisi, sono state ritrovate due ferite sospette. Stando agli inquirenti potrebbero essere state provocate da un oggetto appuntito.

Solo con una serie di controlli tra radiografe e tac, potranno stabilire l’origine dei fori trovati sul collo e all’altezza dell’inguine.

“Considero a questo punto che il movente omofobo prenda corpo o comunque sia uno degli elementi rilevanti del caso di Daniele” è l’opinione di Fabrizio Marrazzo, portavoce dell’associazione romana Gay Center.

“Forse è stato un incontro sbagliato – afferma un’amica -. Daniele era un ragazzo semplice, buono”.

Si indagherà anche sul luogo del ritrovamento del cadavere, che non convince gli investigatori. E’ probabile, secondo gli inquirenti, che il corpo sia stato portato lì dopo il decesso.


Condividi la notizia:
9 gennaio, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR