Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tuscania - Hanno patteggiato una condanna a quattro e cinque mesi di reclusione

Sorpresi a rubare rame da linea Enel, arrestati

Condividi la notizia:

Carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri 

Tuscania – Sorpresi a rubare cavi in rame, arrestati.

I militari di Canino e Tuscania, insieme al nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato, per furto aggravato in concorso, due giovani di Canino, E.N. 36enne e A.S. 30enne.

Sono stati sorpresi in aperta campagna a rubare, dopo averli tranciati, dei cavi in rame dell’alta tensione di una linea dismessa dell’Enel che attraversa Tuscania.

I due venivano trovati in possesso di attrezzi artatamente realizzati o adattati per la recisione dei grossi cavi, nonché di smerigliatrici, cesoie e quant’altro di utile per portare a compimento il reato.

Quando sono stati sorpresi dai militari, avevano già tagliato cavi per un peso di svariate decine di chili.

Gli arrestati, nella mattinata odierna, dopo la convalida dell’arresto da parte del giudice del tribunale di Viterbo Eugenio Turco, sono stati rimessi in libertà. 

A.S., incensurato, ha patteggiato 4 mesi e 300 euro di multa. E.N., cinque mesi, dieci giorni e 200 euro.

Il primo potrà beneficiare della condizionale, a differenza del secondo, già gravato da precedenti penali.

 


Condividi la notizia:
16 gennaio, 2014

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR