--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Provincia - Il capogruppo del Pd commenta le dimissioni del presidente Marcello Meroi

Una decisione politica in barba ai problemi concreti dei cittadini…

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Federico Grattarola

Federico Grattarola

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – La situazione in provincia è precipitata lasciando l’amaro in bocca per tutta una serie di questioni che potevano e dovevano essere affrontate.

L’impressione che si ha è che la serietà istituzionale non abbia guidato le azioni di una politica ormai piccola e insignificante.

Questioni aperte e fondamentali per i territori come la situazione delle strade, delle scuole, il problema dei rifiuti, quello di Talete, la vertenza precari hanno lasciato lo spazio a giochi e alchimie che nulla hanno a che vedere con il senso di responsabilità che dovrebbe guidare chi ha l’ambizione di governare per il bene comune.

Il dibattito politico di questi ultimi tempi è apparso distante anni luce dai problemi reali e a nulla è valso il segnale preciso, fatto di indignazione, delusione e disinteresse totale verso la politica recitata nel teatrino dei giochi di potere e chi ha l’onere-onore di esercitarla.

Il nostro ruolo di minoranza, apparso spesso troppo schiacciato su posizioni accomodanti, lo abbiamo svolto, volutamente e coscientemente, in modo propositivo e ragionevole per contribuire alla risoluzione di temi importanti per i territori e la gente. Noi ritenevamo, e lo riteniamo tuttora, che amministrare significhi anche e soprattutto metterci la faccia, contribuire, con i limiti del nostro ruolo di minoranza, a dare un verso e un senso all’azione amministrativa.

Ed è incomprensibile e paradossale come questa politica cieca, anziché sobbarcarsi di responsabilità di fronte ai cittadini della provincia, imiti l’orchestra del Titanic che proseguiva con la musica mentre tutto affondava.

Qualunque sarà l’esito di questa triste telenovela, per l’ennesima volta la politica ne uscirà sconfitta amaramente. E rimarrà soltanto nel ricordo delle persone un sistema schizofrenico che ha prevaricato quel buon senso che dovrebbe rappresentare il filo conduttore di un percorso responsabile atto a conseguire il bene comune.

Rimarrà chiaro ed indelebile a tutti che la mancanza di rispetto verso coloro i quali hanno indicato questa maggioranza a rappresentarli in provincia ha prevalso sui buoni propositi e sulla ricerca di soluzioni ai problemi irrisolti.

Il mio pensiero e quello del gruppo che rappresento va alle decine di precari in forza presso l’amministrazione provinciale. Avevamo messo in piedi un percorso condiviso che ora è fortemente a rischio e con esso la possibilità di dare una risposta, seppure parziale, alle decine di lavoratori, padri e madri di famiglia. L’impegno del Pd, su questo fronte, continuerà con forza anche se la situazione appare fortemente compromessa.

Federico Grattarola
Capogruppo Pd in Provincia


Condividi la notizia:
14 gennaio, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR