Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tragedia di Pescia Romana - Verifica disposta dal ministro della Salute Lorenzin per accertare che il decesso non sia collegato a "fattori organizzativi"

Bimbo morto, ispezione all’ospedale di Tarquinia

Condividi la notizia:

Beatrice Lorenzin

Beatrice Lorenzin

Tarquinia - L'ospedale

L’ospedale di Tarquinia

Tarquinia – Ispettori del ministero all’ospedale di Tarquinia.

Dopo la morte del bimbo di tre anni, visitato dai medici e dimesso in poche ore, si attiva il ministero della Salute.

Su una nota pubblicata sul sito web del dicastero si legge che il ministro Beatrice Lorenzin “ha fin da ieri disposto un’indagine ispettiva al fine di chiarire come sia stato possibile il verificarsi della tragedia del piccolo Leonardo, soltanto poche ore dopo essere stato sottoposto a controllo medico specialistico presso l’ospedale di Tarquinia”.

“Nello specifico – conclude la nota – si intende verificare se a causare la morte del piccolo abbiano concorso anche fattori organizzativi e se l’ospedale di Tarquinia sia tra quelle strutture in grado di assicurare assistenza specialistica pediatrica in emergenza”.

Il piccolo Leonardo Sonno, tre anni appena, era arrivato venerdì sera all’ospedale di Tarquinia. Aveva la febbre a 40. I medici lo hanno tenuto in osservazione per qualche ora, dopodiché lo hanno dimesso. Ma sabato mattina, il bimbo non si è svegliato.

I genitori, originari di Pescia Romana, frazione di Montalto di Castro, hanno chiamato in preda al panico il 118. Ma per il loro bambino non c’era più niente da fare. Leonardo era già freddo. Morto, forse, durante la notte. 

Sull’episodio, indagano la procura di Civitavecchia e i carabinieri di Tuscania. La Asl ha avviato un’indagine interna. La Regione Lazio ha chiesto una relazione sulla dinamica dei fatti. Nei prossimi giorni, l’autopsia.


Condividi la notizia:
23 marzo, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR