Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Stamattina l'assegnazione da parte del sindaco Michelini

Deleghe, la nota ufficiale del Comune

Condividi la notizia:

Leonardo Michelini

Leonardo Michelini

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Riassegnazione delle deleghe agli assessori e dieci temi su cui accelerare.

E’ quanto consegue al vertice di maggioranza che si è svolto questa mattina a Palazzo dei Priori. A presiedere la riunione il sindaco Leonardo Michelini, che quindi procederà alla riassegnazione delle deleghe agli assessori secondo quanto segue.

Al vice sindaco Luisa Ciambella restano bilancio, tributi, programmazione economica, gestione del patrimonio immobiliare e storico, polizia locale, servizi cimiteriali, ed assume la delega alla comunicazione ed informazione pubblica, servizi informatici.

All’assessore Alvaro Ricci rimangono urbanistica, edilizia privata, centro storico ed assume mobilità urbana e traffico, rapporti con l’autorità portuale.

L’assessore Raffaela Saraconi mantiene la delega ai lavori pubblici, impianti tecnologici, rifiuti, gestione del verde, strade, edilizia pubblica e scolastica, ed aggiunge ambiente e ciclo delle acque.

L’assessore Fabrizio Fersini, delegato ai Servizi sociali e alle politiche della famiglia e della casa, avrà anche la tutela del consumatore.

Invariate le deleghe dell’assessore Raffaella Valeri, che quindi mantiene pubblica istruzione, trasporto scolastico, rapporti con l’università, agricoltura, orti urbani, valorizzazione parchi e giardini.

All’assessore Alessandra Zucchi, già delegata agli affari amministrativi, contenzioso, assicurazioni, personale e servizi democratici, viene assegnato il centro di orientamento al lavoro.

All’assessore Giacomo Barelli vanno le politiche per le attività produttive e la valorizzazione delle attività economiche, statistica ed expo 2015.

Cultura, grandi eventi e centro agroalimentare passano invece ad Antonio Delli Iaconi, che mantiene la delega al termalismo.

Il sindaco trattiene a se la delega al turismo ed al consorzio Civiter. Per il momento, inoltre, trattiene anche le deleghe già assegnate ai consiglieri Ciorba, Treta e Troncarelli, rispettivamente volontariato, politiche per la terza età e politiche giovanili.

Inoltre, il vertice di maggioranza ha individuato dieci temi su cui concentrare l’attenzione: risoluzione del problema arsenico; terme; valorizzazione del patrimonio comunale; incentivazione delle raccolta differenziata; cultura e grandi eventi; centro storico (sgravi per attività e residenti); attivazione dei progetti economici relativi a Volpara e Poggino; piano per la fruizione di parchi archeologici; politiche per il contrasto e la prevenzione del disagio sociale, abbattimento delle barriere architettoniche, politiche per la disabilità; recupero fiscalità dell’adeguamento delle rendite catastali.

Comune di Viterbo

 


Condividi la notizia:
8 marzo, 2014

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR