Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Caprarola - Inutili i soccorsi - Sul posto vigili del fuoco, polstrada e 118

Con l’auto dentro una cunetta, muore 60enne

Condividi la notizia:

Giuseppe Ioncoli

Giuseppe Ioncoli

La macchina capottata sulla Cimina

Un’altra auto cappottata per il maltempo sulla Cimina

L'ambulanza e i vigili del fuoco sul posto

L’ambulanza e i vigili del fuoco sul posto

La polizia sul posto

Polizia

Caprarola – Fuori strada con l’auto, muore sessantenne.

Era alla guida della sua Nissan Terrano quando, forse per il ghiaccio, ha sbandato e si è ribaltato.

Giuseppe Ioncoli, sessantenne ronciglionese, è morto sul colpo. Il 118 ha tentato di rianimarlo, ma per lui non c’era già più niente da fare.

Lo hanno trovato verso le 14,30, con l’auto ribaltata dentro una cunetta a Caprarola, al chilometro 12 della strada provinciale Cimina.

Nell’incidente non sono rimasti coinvolti altri veicoli. Ioncoli avrebbe fatto tutto da solo.

La dinamica è in corso di accertamento da parte della polizia stradale. Quasi sicuramente l’auto ha slittato sull’asfalto ghiacciato. 

Sul posto sono arrivati vigili del fuoco, 118 e polstrada per i rilievi.

Joncoli era membro dell’Associazione italiana arbitri di Viterbo che così lo ricorda: “Il consigliere nazionale Umberto Carbonari, il presidente Luigi Gasbarri, il consiglio direttivo sezionale e tutti gli associati si stringono intorno alla moglie, alla figlia nonché collega Maddalena ed a tutta la sua famiglia.

Descrivere Peppe in poche righe è arduo. Era un uomo buono d’animo, sorridente e sempre disponibile, che ha dato molto alla sezione ed all’associazione. Faceva parte del consiglio direttivo come responsabile degli osservatori, era egli stesso un osservatore a livello regionale, esperto tanto da ricevere lo scorso anno la benemerenza del Cr Lazio, ed il destino ce lo ha strappato proprio mentre stava andando a visionare un nostro ragazzo.

Ciao Peppe!”.

 


Condividi la notizia:
31 gennaio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR