Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - Duro attacco della consigliera Frontini al neoassessore che chiedeva notizie sulla convocazione della terza commissione

“Maggioranza disorganizzata, Vannini ci faccia il callo…”

Condividi la notizia:

Chiara Frontini, Viterbo 2020

Chiara Frontini, Viterbo 2020

Andrea Vannini

Andrea Vannini 

Viterbo – “Maggioranza disorganizzata, Vannini ci faccia il callo…”.

La consigliera comunale di Viterbo 2020 si scaglia contro il neoassessore Andrea Vannini. Il motivo? Una mail di quest’ultimo giudicata fuori luogo dalla Frontini.

Nel messaggio di posta elettronica, inviato ieri 3 gennaio, Vannini chiedeva spiegazioni sulla convocazione della terza commissione consiliare. La riunione, infatti, convocata per lunedì 5 gennaio, ieri pomeriggio era ancora in forse dopo che il dirigente Dello Vicario ne aveva richiesto lo spostamento. Vannini, dunque, chiedeva notizie in merito.

“Avendo un lavoro che mi da da vivere, vorrei essere informato in tempo su tutte le riunioni e i cambi di data – scrive nella mail Vannini -. Per quanto mi riguarda appoggio la proposta di Dello Vicario di spostare la convocazione a dopo il 6”.

Dura la replica di Chiara Frontini.

“Un lavoro che ci dà da vivere ce l’abbiamo tutti – tuona la capogruppo di Viterbo 2020 – e il neo assessore dovrà farci il callo, visto che è la sua maggioranza a risultare decisamente confusa e disorganizzata, con le pratiche che arrivano sempre all’ultimo minuto così come le convocazioni. Solo lunedì ci sono tre commissioni convocate”.

Una disorganizzazione che alla Frontini non piace e che le insinua il dubbio che sia dovuta ai contenuti più che alle date delle commissioni.

“Francamente non capisco i motivi per i quali non si vuole discutere dell’appalto rifiuti – continua -: in commissione capigruppo è stata respinta la mia richiesta di commissione straordinaria d’inchiesta, ora ci si sottrae: perché mai? Come ho già dichiarato nella riunione dei capigruppo, evidentemente, per far luce sulle presunte lacune del contratto dovremo rivolgerci ad altre sedi”.

Infine una stoccata sulla questione degli stipendi, già sollevata da Viterbo 2020. “Considerato infine che il neoassessore ha di che vivere – conclude la Frontini -, non avrà di certo difficoltà a sostenere la nostra proposta di riduzione dei compensi del 30%!”.


Condividi la notizia:
4 gennaio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR