--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

TusciawebTv - Palio di Sant'Anselmo - Le incredibili immagini dell'incidente - Il sindaco Furano: "L'impianto è sicuro. La nostra è una corsa storica a cui teniamo molto e il nostro obiettivo, da sempre, è quello di proteggere fantini e animali"

Fantino disarcionato dal cavallo fa una capriola a mezz’aria e si salva

Condividi la notizia:

La visione del video è sconsigliata a persone particolarmente sensibili

Bomarzo – Palio di Sant’Anselmo, morto un cavallo. Feriti due fantini (le immagini dell’incidente: fotocronaca – slide).

Morto il cavallo Quintana del rione Poggio. Il fantino Alessio Giannetti ha riportato un trauma alla spalla e al setto nasale. E’ stato soccorso con l’elicottero del 118 e portato a Belcolle insieme all’altro fantino coinvolto, Federico Guglielmi del rione Croci. A quest’ultimo è stato diagnosticato un trauma cranico ed è il meno grave tra i due.

Entrambi i fantini sono rimasti coscienti e soccorsi con codice giallo.

L’episodio è accaduto all’ultimo giro del palio, quando, in base alle prime ricostruzioni, il fantino Giannetti ha provato a entrare in curva stretta, pur non avendo spazio. Ha sbattuto contro il colonnino protetto, come da regolamento. E’ stato sbalzato dal cavallo e ha fatto una vera e propria capriola a mezz’aria. Un volo incredibile che lo ha portato a urtare un altro cavallo in gara che a sua volta è caduto.

Sia il fantino che il cavallo che sono stati urtati non hanno riportato conseguenze gravi.

La gara è stata sospesa. Sul posto per i rilievi di rito sono arrivati i carabinieri.

In serata i due fantini sono stati entrambi dimessi, dopo controlli e tac. Giannetti avrebbe riportato, oltre ai traumi alla spalla e al setto nasale, anche la rottura di due costole. Niente di preoccupante, sembrerebbe.

Si è poi tenuta, in tarda serata, una riunione per fare il punto della situazione tra i priori dei cinque rioni, il mossiere, il sindaco Roberto Furano e il presidente della proloco Claudio Giacomi. E’ stato deciso di non assegnare il 30° palio di Sant’Anselmo.

“Questa struttura – afferma a caldo il sindaco Furano – è stata rinnovata una quindicina di anni fa, proprio per evitare i pericoli che ci possono essere su una pista che non è ben curata.

Tutto è stato messo in sicurezza e il percorso, nelle parti in cui il cavallo può andare a sbattere, è coperto da materassi e autorizzato da una commissione che ne controlla ogni dettaglio per far sì che tutto fili liscio.

Ci troviamo di fronte a un errore tecnico, l’impostazione anticipata della curva, che ha provocato un incidente, indipendente dalle strutture che hanno retto all’urto. È come se si fosse andato contro a un muro, sapendo di avercelo di fronte. L’impianto è sicuro. Il palio – conclude il sindaco – è una corsa storica a cui teniamo molto e il nostro obiettivo, da sempre, è quello di proteggere fantini e cavalli”.


 


Condividi la notizia:
26 aprile, 2015

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR