Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il presidente del gruppo San Raffaele, Carlo Trivelli, annuncia lo stop delle tredici cliniche e la partenza di tremila lettere di licenziamento

“Villa Buon Respiro chiuderà”

Condividi la notizia:

Villa Buon Respiro

Villa Buon Respiro 

Viterbo – “Chiudiamo tutte le nostre cliniche”.

Il gruppo San Raffaele spa torna a minacciare i licenziamenti di tutti i dipendenti e la chiusura di tutte le cliniche nel Lazio. Compresa Villa Buon Respiro a Viterbo.

Nei giorni scorsi il gruppo che opera nella sanità privata ha inviato una nota per annunciare l’imminente chiusura delle tredici cliniche di sua proprietà sparse nel Lazio e il conseguente licenziamento di circa tremila dipendenti.

Non è la prima volta che la San Raffaele Spa fa minacce di questi tipo. Minacce tutte rivolte alla Regione Lazio. Il problema infatti è legato alle prestazioni sanitarie in convenzione con la Regione.

Il direttore della società, Carlo Trivelli, dopo aver annunciato che è iniziata la consegna delle lettere di licenziamento ha affermato: “Ci siamo imbattuti nell’incomprensibile posizione della Regione che, pure pretendendo dalle nostre case di cura di continuare nell’erogazione delle prestazioni sanitarie, si ostina da un lato a non voler liquidare tali prestazioni e dall’altro a non rilasciare nemmeno i titolo dovuti”.

La chiusura delle tredici cliniche significherebbe l’interruzione dell’assistenza per circa cinquemila pazienti.


Condividi la notizia:
25 maggio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR