--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Viterbo - L'attore apre il Tuscia film fest venerdì 10 luglio a piazza san Lorenzo con la proiezione della sua pellicola "Si accettano miracoli" e ritirerà il riconoscimento

Ad Alessandro Siani il premio Pipolo

Bassano-Presepe-19-560x60

Condividi la notizia:

Alessandro Siani

Alessandro Siani 

Viterbo – Alessandro Siani apre il Tuscia film fest.

Apertura con la comicità partenopea al Tuscia Film Fest. Arriva infatti a Viterbo Alessandro Siani, campione di incassi della stagione con “Si accettano miracoli”.

La pellicola, di cui è anche regista, verrà proiettata in piazza San Lorenzo venerdì 10 luglio (ore 21,15, ingresso 4 euro).

Nel film si racconta la storia di tre fratelli separati da tanti anni che dopo molto tempo si ritrovano, grazie a un miracolo che li cambierà. Insieme a Siani, tra i protagonisti, figurano Serena Autieri, Fabio De Luigi e Ana Caterina Morariu.

Oltre ad incontrare il pubblico e rispondere alle domande, Siani a Viterbo riceverà il premio Pipolo Tuscia Cinema 2015, riconoscimento dedicato alla memoria del regista e sceneggiatore viterbese d’origine Giuseppe Moccia (in arte Pipolo).

Il premio Pipolo Tuscia Cinema viene assegnato annualmente a una personalità emergente del panorama cinematografico italiano indicata dalla famiglia Moccia e dalla direzione del Tuscia Film Fest. Il premio Pipolo Tuscia Cinema Speciale viene assegnato invece – senza una periodicità predefinita – a un protagonista (regista, attore, sceneggiatore, ecc…) del cinema italiano. La consegna dei premi avviene ogni anno a Viterbo nel corso del Tuscia Film Fest. Tra i premiati delle scorse edizioni Pif, Valentina Lodovini, Vinicio Marchioni, Isabella Ragonese, Lillo e Greg.

Alessandro Siani ha debuttato sul grande schermo in “Ti lascio perché ti amo troppo” (2006) e dopo due cinepanettoni firmati da Neri Parenti, ha raggiunto l’apice della popolarità grazie al film “Benvenuti al sud” (2010) e al sequel “Benvenuti al nord” (2012) entrambi interpretati in coppia con Claudio Bisio.

Prima della proiezione alle 19.30 appuntamento a piazza della Morte con il prefestival. Per 100 Volte Mario, spazio dedicato all’anniversario dei cento anni dalla nascita di Mario Monicelli, sarà ospite Ugo Fangareggi, uno degli interpreti de L’armata Brancaleone. Un volto inconfondibile passato attraverso cento film e registi come Scola, Fellini (ha lavorato anche con Carmelo Bene). Ne L’armata Brancaleone è il soldato Mangoldo, al fianco di Vittorio Gassman dall’inizio alla fine. Fangareggi ricorderà il suo rapporto con Monicelli in un incontro dal titolo Io, l’armata e Monicelli.


Condividi la notizia:
9 luglio, 2015

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR