Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Omicidio Meredith - Una delegazione a colloquio per più di un'ora a Mammagialla

L’ambasciata ivoriana incontra in carcere Rudy Guede

Rudy Guede

Rudy Guede 

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Una delegazione dell’ambasciata ivoriana ha incontrato in carcere Rudy Guede, il ragazzo condannato a 16 anni di prigione in concorso per l’omicidio di Meredith Kercher, la giovane londinese uccisa a Perugia il primo novembre 2007, e detenuto al carcere di Mammagialla di Viterbo.

La delegazione, composta dal primo consigliere e dal consigliere giuridico dell’ambasciata della Costa d’Avorio in Italia Michele Ahmed Antonio Karaboue, ha parlato per più di un’ora con Guede in carcere ormai da otto anni.

Insieme hanno discusso delle azioni intraprese negli ultimi mesi e dei percorsi da portare avanti in futuro. Rudy Guede ha infatti più volte dichiarato la propria innocenza, nominando un nuovo collegio difensivo e dando delega ad un gruppo di ricerca del Centro per gli Studi Criminologici di Viterbo per studiare le carte processuali, le sentenze e seguirne la comunicazione e i rapporti con i mass media.

Stiamo inoltre lavorando – spiegano dall’ufficio stampa di Rudy Guede – a un progetto editoriale e a un archivio on line dove raccoglieremo tutti gli articoli sulla vicenda apparsi tra il 2007 e il 2016.

Un archivio costantemente aggiornato. Un lavoro che prevede infine l’elaborazione e la pubblicazione di un dossier che punta ad evidenziare il modo in cui è stata ‘costruita’ l’immagine pubblica di Rudy nel corso di questi ultimi anni”.

Centro per gli Studi Criminologici

25 febbraio, 2016

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564

REgie-22---24-auto-juke-luglio-2016-interna ok