--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Secondo mandato da sindaco, Michelini a ruota libera - Su Fioroni: "Non tradisco le amicizie"

“Le candidature si decideranno all’ultimo…”

Condividi la notizia:

Giuseppe Fioroni con il sindaco Leonardo Michelini

Giuseppe Fioroni con il sindaco Leonardo Michelini

Viterbo – (g.f.) – “Le candidature si decideranno all’ultimo, come sempre”. Bis in comune di Leonardo Michelini, dopo la sua uscita a fine conferenza stampa per l’avvio dei lavori all’Unione, nessuna replica.

Il sindaco parlava di un suo ritorno all’attività imprenditoriale alla scadenza del mandato. Niente bis.

Ascoltando politici ben informati, la risposta che arriva è: “Si sa da un anno che non vuole ricandidarsi”. Il diretto interessato, invece, tace. Di solito equivale a una conferma. Ma il silenzio assenso non va bene.

L’argomento è troppo ghiotto per non stuzzicare il sindaco. Che ligio al suo nuovo corso, quello che penso te lo dico, taglia corto: “Com’è successo con me – osserva Michelini – tutto si deciderà intorno a Natale prima delle elezioni.

Le scelte si prendono all’ultimo. L’argomento non è all’ordine del giorno. Adesso penso a lavorare, ad amministrare”.

Quindi, la frase va presa col beneficio del dubbio. Secondo il sindaco.

“Io ho detto – continua Michelini – la prossima volta, tra un anno e mezzo, se c’è uno meglio di me lo voteranno. Una battuta…”. Il cambio di passo del sindaco, più diretto, però molti lo associano a un suo allontanamento da Giuseppe Fioroni.

Il deputato Pd è stato nel 2013 il principale sponsor della discesa in campo di Michelini e ispiratore della lista Oltre le mura che ha dato il suo contributo alla vittoria.

“Io normalmente non tradisco le amicizie – spiega Michelini – Fioroni lo conosco da tanto tempo. Ci sono amico adesso come lo ero prima. Tutte le altre cose non m’interessano”.

Certo. Un conto è l’amicizia, altro è la politica, però. Si può essere amici pure da posizioni politiche diametralmente opposte.

“Io non faccio il politico – la replica del sindaco – non s’è ancora capito? Non ha visto il cambio di passo?

Non sono tagliato per fare politica, voglio fare l’amministratore finché avrò il mandato. Poi mi daranno il voto: sufficiente, insufficiente, mediocre. Mi rimanderanno a casa, non c’è problema.

Adesso però faccio il sindaco”. E Fioroni continua a fare il deputato. Rassicurante.


Condividi la notizia:
18 settembre, 2016

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR