__

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il Sole 24 Ore - Nel 2015 denunce diminuite dell'8,8%

Sicurezza, crollano i reati

Cura di Vetralla - Rapina da un notaio, intervento dei carabinieri

Cura di Vetralla – Rapina da un notaio, intervento dei carabinieri

Capranica - Rapina Banca di credito cooperativo - Operazione The mask 3

Capranica – Rapina in banca

Viterbo – Sicurezza, a Viterbo calano le denunce di reati.

La Tuscia si conferma terra abbastanza sicura. Su 106 province è 84esima, con 9944 denunce nel 2015, qualcosa come 3105 ogni centomila abitanti abitanti. Rispetto all’anno precedente, il calo è dell’8,8%. Una diminuzione doppia rispetto alla media nazionale, al 4,5%, con 4430 denunce ogni centomila abitanti.

Si può stare relativamente tranquilli, anche se Viterbo non è l’isola felice nel Lazio. Secondo l’inchiesta del Sole 24 Ore, Frosinone è ancora più sicura. 94Esima posizione, nonostante le denunce nel giro di un anno siano aumentate dell’1%. 13.505 nel 2015 e 2728 ogni centomila abitanti.

Felici, i reatini. Quasi in fondo alla classifica delle province ad alto tasso di denunce reati. Rieti si piazza 104esima su 106. Appena, si fa per dire, 3847 casi segnalati, ovvero 2408 ogni centomila abitanti e un calo del 10%.

Chi se la passa meno bene è Latina, 43esima con 3947 denunce ogni centomila abitanti (22667 in totale), in calo del 3,9%.

Mentre a Roma tocca il triste primato di finire tra le prime in Italia per numero di segnalazioni. Quinta, con 5950 denunce ogni centomila abitanti (258.262 in totale) e una flessione sul 2014 del 7,2%.

Dal Lazio al resto del paese, a sorpresa, la provincia con il più alto numero di denunce per reati non è una delle province più grandi o metropolitane, ma Rimini, a quota 7791 denunce ogni centomila abitanti.

Seguono Milano, Bologna, Torino e Roma. Mentre dove si denuncia di meno è Oristano, 106esima. Solo 1995 ogni centomila abitanti.

Viterbo nel complesso sta nella via di mezzo. Il quotidiano economico analizza anche furti totali, borseggi, frodi informatiche, furti in auto e in negozi, rapine e scippi, prendendo in considerazione le prime dieci province e le ultime. Viterbo non c’è mai. Nel bene e nel male.

In Italia si conferma la tendenza al calo dei delitti denunciati, -4,5%. Nel 2014 la flessione era stata del 2,7%, al contrario del triennio precedente, dal 2011 al 2013, con le denunce in costate aumento.

4 ottobre, 2016

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564