Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Montalto di Castro - Fabio Valentini attacca il segretario Mazzoni definendolo il responsabile della sua decisione

“Il circolo locale del Pd non rispetta gli elettori, mi dimetto”

Fabio Valentini

Fabio Valentini

Montalto di Castro – Riceviamo e pubblichiamo – Negli ultimi anni il Pd locale ha vissuto diverse vicende che lo hanno inevitabilmente leso e che hanno provocato un senso di confusione nei suoi sostenitori.

Non mi riferisco solo ai vari commissariamenti del circolo, ma anche alle ultime vicende legate all’attuale segreteria e che hanno interessato anche me stesso in qualità di consigliere comunale del Pd.

Da circa un anno sono entrato a far parte del consiglio comunale e, da subito, oltre a ribadire la mia appartenenza al Pd, partito al quale sono iscritto fin dalla sua nascita, mi sono adoperato al fine di rappresentarlo al meglio e quindi di rappresentare gli oltre duecento elettori che nel 2012 hanno deciso di sostenerlo esprimendo anche il mio nome come preferenza.

Dopo alcuni mesi dalla mia entrata in consiglio, periodo durante il quale sono intervenuto su varie questioni, si è insediata l’attuale segreteria del Pd locale con segretario Quinto Mazzoni che immediatamente mi ha disconosciuto come riferimento Pd, nonostante io fossi l’unico della minoranza dichiaratomi di tale partito.

Avendo sempre lavorato nel rispetto del mio partito non comprendevo tale presa di posizione come non la comprendevano molti nostri elettori, motivo per il quale proprio per coerenza ho proseguito con il mio lavoro, lasciando da parte l’evidente atteggiamento personalistico e non politico del segretario.

Pensavo che nel tempo la cosa si risolvesse nel buon senso di dare priorità agli elettori e ai cittadini, motivo per il quale nonostante tutto ho continuato a partecipare alle iniziative pubbliche organizzate dal circolo, invece a dicembre, quando ho chiesto il rinnovo della tessera, mi è stato negato dal segretario.

Non nascondo il mio dispiacere dinanzi a questo comportamento ingiustificato e non rispettoso dei nostri elettori soprattutto ora che finalmente il consigliere di minoranza Silvia Stendardi, forse un po’ tardi, si ripensa e passa da indipendente a Pd.

Mi sarei aspettato dal circolo la proposta di costituire un gruppo consiliare che desse forza al partito e che fino ad ora, da solo, ovviamente non ho potuto costituire perché servono almeno due consiglieri. Questo mio desiderio non si è avverato, anzi, entrato un consigliere se ne caccia senza motivo un altro…

Personalmente, tenendo anche conto della vicina scadenza elettorale, ritengo la questione grave sia nei miei confronti che da sempre sono iscritto al Pd e che sono a disagio nel mio compito di consigliere ora che mi viene negata l’iscrizione, sia nei confronti dei tanti miei elettori che sono stati privati del consigliere di riferimento e quindi disconosciuti come elettori del Partito democratico.

In questa situazione, per coerenza e rispetto, dato che non rientra nel mio modo di fare il tenere la poltrona “a vuoto”, non potendo più lavorare bene per il mio partito e per i cittadini, ho ritenuto opportuno rassegnare le mie dimissioni dalla carica di consigliere, considerato che il “segretario padrone”, solo per motivi personali, mi nega la tessera.

Sicuro del mio comportamento corretto nei confronti degli elettori, che ancora oggi ringrazio, e del Partito, ritengo responsabile dell’accaduto il segretario Mazzoni.

Per quello che mi riguarda, sarò sempre a disposizione dei cittadini al fine del bene della collettività.

Fabio Valentini

26 gennaio, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564