--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Spettacolo - Altre anticipazioni dal mensile Ciak sul film del regista - Ad aprile, set per un mese nella Tuscia

Spielberg tra Viterbo, Tuscania e Caprarola

Steven Spielberg

Steven Spielberg

 

Spielberg nella Tuscia, l'articolo di Ciak

Spielberg nella Tuscia, l’articolo di Ciak

Viterbo – Steven Spielberg per un mese nella Tuscia. Girerà il suo nuovo film tra Viterbo, Tuscania e Caprarola a partire da aprile. La notizia circolata nelle scorse settimane, adesso è ripresa dal mensile di cinema Ciak, in cui il presidente del Roma Film Commission Luciano Sovena aggiunge dettagli sull’arrivo del premio Oscar nel Viterbese.

“Ad aprile il primo ciak – spiega Sovena – dell’importante produzione americana ambientata nella seconda metà del XIX secolo”.

Il periodo sembra già stabilito. “Il piano di lavorazione prevede la presenza del set per circa un mese nella zona tra Viterbo, Caprarola e Tuscania”.

Il film, The kidnapping of Edgardo Mortara, è la storia di un ragazzo ebreo strappato alla sua famiglia per essere cresciuto come cristiano.

Nel cast, al momento figurano Mark Rylance, Oscar Isaac. Un risultato di tutto rispetto per la Film commission.

“Il futuro del cinema mondiale dipende molto dalle sinergie con cui si possono stringere rapporti di coproduzione, per questo – dice ancora Sovena a Ciak – ho accettato la proposta del presidente della regione Lazio Zingaretti, di guidare la nuova vita della Roma Lazio Film Commissione. E oggi la nostra regione è la seconda in Europa, soltanto a quella di Berlino Brandeburgo per i fondi destinati alle co-produzioni.

Uno stanziamento considerevole, dieci milioni di euro, per il bando Lazio Cinema”.

Tra il 2015 e il 2016 sono state girate nel Lazio produzioni quali Zoolander 2, Ben Hur e Spectre: “Con una significativa ricaduta economica per tutti i settori dell’audiovisivo e del turismo. Senza contare poi, quell’80% delle produzioni nazionali che si girano interamente nel Lazio”.

21 gennaio, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564