Tusciaweb-150x200-luglio-20-b

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Alessandro Del Canuto segnala un caso di omonimia con l'ex amministratore del Perfidia, che ha patteggiato un anno e otto mesi per bancarotta fraudolenta

“Il commercialista non c’entra nulla…”

Condividi la notizia:

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Dirigo la presente in nome e per conto del dottor Alessandro Del Canuto, al fine di significare quanto segue.

Il mio assistito, come a voi noto, è omonimo di soggetto coinvolto in procedimenti penali per la vicenda relativa al locale Perfidia. Il mio cliente, invece, è dottore commercialista e svolge attività libero professionale nella città di Viterbo; è altresì funzionario dell’Unione agricoltori di Viterbo.

Come evidente, l’omonimia, aggravata anche dall’analogia di età dei due soggetti coinvolti, comporta una lesione all’immagine personale e professionale del mio assistito. E’ per tale motivo che, le eventuali notizie della stampa, necessitano della imprescindibile precisazione della estraneità del mio cliente ai fatti di cronaca giudiziaria.

Distinti saluti, 
avvocato Michela Maculani


Condividi la notizia:
22 febbraio, 2017

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR