--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Cinema - Il regista del Maresciallo Rocca - La moglie Simona Tartaglia: "Amava immensamente Viterbo"

È morto a Belcolle Giorgio Capitani

di Giuseppe Ferlicca
Il regista Giorgio Capitani

Il regista Giorgio Capitani

Il regista Giorgio Capitani con il sindaco Leonardo Michelini

Il regista Giorgio Capitani con il sindaco Leonardo Michelini

Il regista Giorgio Capitani

Il regista Giorgio Capitani

Viterbo - Teatro Unione - I lavori - Giorgio Capitani

Viterbo – Teatro Unione – I lavori – Giorgio Capitani

Viterbo - Teatro Unione - I lavori - Ciambella, Ricci e Capitani

Viterbo – Teatro Unione – I lavori – Ciambella, Ricci e Capitani

Viterbo - Teatro Unione - I lavori - Giorgio Capitani

Viterbo – Teatro Unione – I lavori – Giorgio Capitani

Giancarlo Giannini, Giancarlo Gabbianelli e Giorgio Capitani alle riprese del film su Dalla Chiesa

Giancarlo Giannini, Giancarlo Gabbianelli e Giorgio Capitani alle riprese del film su Dalla Chiesa

Viterbo – È morto a Belcolle Giorgio Capitani.

Il regista e sceneggiatore si è spento stanotte alle 3 all’ospedale cittadino. Aveva 89 anni. Era nato il 29 dicembre 1927.

Innamorato di Viterbo, ha girato in città numerosi film e la fortunatissima serie televisiva Maresciallo Rocca con Gigi Proietti, Stefania Sandrelli e Veronica Pivetti.

Una delle ultime volte in cui è apparso in pubblico nel capoluogo, è stato per l’avvio dei lavori al teatro Unione, lo scorso 15 settembre. I funerali, lunedì alle 10 a Santa Rosa.

“Amava immensamente Viterbo – dice la moglie Simona Tartaglia – e siamo contenti che abbia concluso la sua vita nella città che adorava e dove ha girato tanti film”.

Un amore corrisposto. Capitani ha contribuito a far conoscere con i suoi lavori, la città dei Papi nel mondo. Tra gli altri lavori girati nel capoluogo, c’è anche il film sul generale Dalla Chiesa con Giancarlo Giannini.

“Conosceva – dice ancora la moglie – ogni pietra di Viterbo e da un anno ci eravamo proprio trasferiti qui”. Abitava proprio nel centro di Viterbo.

Capitani è stato nominato cittadino onorario ed era anche  ambasciatore del Sodalizio dei facchini di santa Rosa.

La sua attività inizia quando non aveva ancora 19 anni. Si fa le ossa nel mondo del cinema con film di cassetta, per poi iniziare a dirigere negli anni 50. Si dedica a film mitologici, come Ercole, Sansone, Maciste e Ursus gli invincibili, 1964 e commedie come L’arcangelo, del 196), ma anche Pane, burro e marmellata del 1977, Vai avanti tu che mi vien da ridere che risale al 1982, o Missione eroica – I pompieri 2 del 1987.

Giuseppe Ferlicca

 

25 marzo, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564