__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Primarie Pd - Egidi all'incontro pro Renzi con Fabio Melilli e Catiuscia Marini

“Questo non è il congresso della federazione provinciale”

di Giuseppe Ferlicca
Viterbo - Pd - Primarie - L'incontro con Melilli

Viterbo – Pd – Primarie – L’incontro con Melilli

Catiuscia Marini

Catiuscia Marini

Fabio Melilli

Fabio Melilli

Alessandro Mazzoli

Alessandro Mazzoli

Viterbo - Pd - Primarie - L'incontro con Melilli

Viterbo – Pd – Primarie – L’incontro con Melilli

Viterbo - Pd - Trani, Egidi e Morani

Viterbo – Pd – Trani, Egidi e Morani

Viterbo – In cammino per Renzi segretario Pd, al Deco’ il debutto della mozione a sostegno dell’ex premier. Anche nella Tuscia il partito si prepara alla alle primarie.

Arrivano il segretario regionale Fabio Melilli, la presidente della regione Umbria Catiuscia Marini, la deputata Alessia Morani, al tavolo con Alessio Trani e Andrea Egidi. Con il segretario provinciale che mette in guardia: “Questo non è il congresso della federazione provinciale”.

Chi sostiene Renzi, chi Orlando, chi Emiliano e chi, invece, non c’è più nel Partito democratico. Fabio Melilli parte proprio da chi la formazione l’ha lasciata. “Io penso che si stia meglio – osserva Melilli – in una casa grande, piuttosto che in una piccola”.

Al congresso, il Pd si gioca la possibilità di far restare il partito, fulcro del cambiamento per il paese. “Riteniamo ancora che Renzi possa essere l’interprete del cambiamento – continua – non dobbiamo essere noi quelli che contribuiscono al ritorno del paese lento. Perché l’Italia ha bisogno di cambiare. Il tempo del governo Renzi è stato breve e c’è ancora da fare”.

La sala è piena. Tra gli altri, l’assessora comunale Sonia Perà, Piergiorgio Medori, Antonio Rizzo, amministratori e sostenitori della mozione. Arriva anche Alessandro Mazzoli. Il deputato Pd appoggia l’altro candidato, il ministro Orlando. “Ma il partito è unico – dice Mazzoli – e si ascoltano tutti”.

Catiuscia Marini vuole un partito popolare e non populista. “Un partito – osserva la presidente della regione Umbria – in sintonia con la testa del paese e non con la pancia. Mi fa piacere che il primo punto della mozione sia ribadire che di fronte alle scelte, anche difficili, dobbiamo ridare centralità alla politica, affrontare i problemi e trovare una soluzione”.

Andrea Egidi parte dai mille giorni del governo Renzi e arriva nella Tuscia: “Questo non è il congresso della federazione provinciale. Sarà è un altro appuntamento. Ripercussioni politiche potranno esserci, ma che a caduta venga meno un gruppo dirigente locale, è un errore solo immaginarlo”. Lo appoggia, Melilli: “Chi solo lo immagina, sta fuori dalla realtà”.

Egidi sta con Renzi e rassicura i renziani della prima ora. “Per chi stava con Renzi – spiega Egidi – non c’è il rischio che qualcun altro possa usurpare qualcosa, oppure, per chi come me oggi lo appoggia, non può immaginare che sia arrivato chissà chi. Bisogna starci con la testa molto larga. Il partito è di tutti e non ci può essere l’esclusività su un lavoro politico”.

Ad aprire l’incontro, Alessio Trani. Ha organizzato l’iniziativa e torna al periodo lungo e complicato del post referendum e relativa sconfitta. “In tanti hanno combattuto – osserva Trani – ma la sconfitta non è una chiusura”.

Alessia Morani, deputata Democratica, spiega come da sostenitrice, allora, di Bersani, abbia scelto poi Renzi. Parla della politica, anche fuori dal Pd. Il Movimento 5 stelle, Matteo Salvini e Virginia Raggi. Ma loro non risulta che siano candidati alle primarie democratiche.

Giuseppe Ferlicca

 

20 marzo, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564