Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Tribunale - Processo per una donna - Il 3 ottobre ha investito e ucciso una pensionata a Montefiascone

Omicidio stradale, primo rinvio a giudizio nella Tuscia

Condividi la notizia:

Viterbo - Tribunale

Viterbo – Tribunale

Montefiascone – Omicidio stradale, primo rinvio a giudizio nella Tuscia. A processo una donna, la conducente della vettura che lo scorso 3 ottobre, in via De Gasperi, a Montefiascone, nei pressi della caserma dei carabinieri, ha investito e ucciso una settantenne che stava portando a spasso il cane. 

Inutile la corsa contro il tempo. L’anziana, una pensionata ancora nel pieno delle sue forze, è deceduta durante il trasporto in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Belcolle. Sul posto, per i rilievi di rito, intervennero i carabinieri.

Troppo gravi le lesioni riportate nell’impatto con la vettura. La settantenne non avrebbe fatto neanche in tempo ad accorgersi della macchina. Sarebbe stata tra il marciapiede e la carreggiata quando la vettura l’avrebbe colpita alle spalle, lasciando la vittima a terra già priva di conoscenza. 

Alla guida una cinquantenne, dipendente pubblica, indagata per omicidio stradale. Ieri la donna, assistita dal difensore Franco Taurchini, è stata rinviata a giudizio dal gup Savina Poli. Ed è la prima persona residente in provincia nella Tuscia che sarà processata per omicidio stradale dai giudici del tribunale di Viterbo. 

Si sono costituiti parte civile i familiari della vittima.

La difesa, nel frattempo, ha già prodotto una consulenza di parte che, ricostruendo la dinamica dell’incidente, scagionerebbe l’imputata. Secondo la perizia, la pedona, che stava camminando sul marciapiede, sarebbe scesa improvvisamente in strada, forse strattonata dal cagnoglino che portava al guinzaglio e la conducente della vettura non avrebbe potuto fare niente per evitarla. 

Sarà il processo, al via il 14 maggio 2018, a stabilire se si sia trattato di omicidio stradale oppure no. 


Condividi la notizia:
7 giugno, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR