--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il M5s stelle sulla vicenda - Il comune dovrà versare le somme dovute a seguito del fallimento della società

“Tusciaexpò, perché non si avvia un’azione di responsabilità?”

Viterbo - Piazza del comune

Viterbo – Piazza del comune

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Il finale della vicenda Tuscia Expò era scontato: il comune dovrà versare le somme dovute a seguito del fallimento della società per circa 230.000 euro.

Quello che però ci lascia amareggiati è il mancato avvio da parte dell’amministrazione di una azione di responsabilità nei confronti degli amministratori della società.

Tale possibilità era stata indicata dal consiglio comunale già nel 2012 con il voto favorevole del Pd, allora in minoranza, ed in questi anni il nostro portavoce ha più volte richiesto di dare seguito alla libera del 2012 ma senza successo.

Paradossalmente, a quanto ci è dato capire, le nostre richieste hanno visto prima il parere negativo, secondo una consulenza chiesta dal sindaco, ed un secondo parere, invece, secondo cui il comune non avrebbe più titolo ad intraprendere l’azione di responsabilità dopo l’avvenuto fallimento della società.

Quindi: prima non si è voluto procedere malgrado una delibera del 2012 che andava in questo senso, ed ora non si può più perché la società è fallita.

Insomma, che il comune paghi quanto dovuto è sacrosanto ma che non sia stato in grado di chiedere conto del fallimento della società ci sembra assurdo visto che l’azione di responsabilità, laddove se ne fosse riscontrata la fattibilità, avrebbe tutelato gli interessi dei cittadini che sono in ultima analisi quelli che hanno pagato per lo sfortunato progetto.

Ad oggi rimane il dubbio che il curatore fallimentare della società possa avviare tale procedimento, possibilità sulla quale invitiamo il sindaco a chiedere lumi e dare risposta al consiglio, ma rimane invece la certezza che qualora questo avvenga e qualora si riscontrassero responsabilità degli ex amministratori di Tuscia Expo, il merito sarebbe di un organo esterno e non certo della attuale amministrazione targata prevalentemente Pd.

Movimento 5 Stelle Viterbo

3 giugno, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564