Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il comune rinuncia al bando per la gestione e Barelli (Viva Viterbo) si scaglia contro la scelta

“Una decisione scellerata”

Viterbo - Giacomo Barelli

Viterbo – Giacomo Barelli

Viterbo - L'interno del teatro dell'Unione

Viterbo – L’interno del teatro dell’Unione

Viterbo - L'interno del teatro dell'Unione

Viterbo – L’interno del teatro dell’Unione

Viterbo – (g.f.) – “Una decisione scellerata”.

Il comune rinuncia al bando per la gestione del teatro Unione e Giacomo Barelli (Viva Viterbo) tuona contro la decisione dell’amministrazione. Che invece, opta per l’affidamento all’Atcl.

“Fino a oggi si era sempre lavorato sul bando. Una decisione presente nel documento di programmazione e nella relazione al bilancio – continua Barelli – è un fatto politicamente grave che siano state disattese le decisioni del consiglio comunale e della stessa maggioranza”.

La scelta cade sull’Associazione teatrale comuni del Lazio, che organizza per altre città stagioni teatrali, anche nella Tuscia. “Ma in questo modo – incalza Barelli – si esclude la partecipazione del territorio. Mentre un bando avrebbe messo in competizione le esperienze migliori di Viterbo e anche di fuori e ce ne sono tante. Invece, si è scelto di non scegliere”.

Viva Viterbo promette battaglia. “In tutte le sedi – anticipa Barelli – è un’operazione anche economica senza senso. Optando per il bando, si rinuncia a mettere in scena produzioni teatrali a Viterbo.

Avrebbero dato possibilità anche lavorative, maestranze, attori, sartoria”.

Alla base c’è la scarsità di fondi a disposizione. Per il 2017 ci sono solo 50mila euro per la gestione.
“Comunque – sottolinea Barelli – si tratta di un affidamento sopra soglia, per il quale occorre una procedura pubblica. Vedremo quale utilizzeranno”.

15 giugno, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564