--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Acquapendente - Arrestato dai carabinieri - E' ai domiciliari

Spara al figliastro e lo ferisce alle gambe

Condividi la notizia:

Acquapendente

Acquapendente

Acquapendente – Tragedia sfiorata ad Acquapendente.

Il compagno della madre spara al figliastro che sta dando in escandescenze e lo ferisce alle gambe a fucilate. 

Il fatto di sangue è avvenuto giovedì pomeriggio, scuotendo il borgo dell’Alta Tuscia, dove la vittima sarebbe nota per il suo carattere problematico.

Il giovane, che non avrebbe mai corso pericolo di vita, è stato trasferito in ambulanza all’ospedale di Belcolle, mentre il patrigno è stato fermato dai carabinieri che, dopo le formalità di rito in caserma, lo avrebbero riaccompagnato a casa, agli arresti domiciliari.

Il caso è stato affidato al sostituto procuratore Paola Conti. Al momento l’accusa per l’uomo è di lesioni personali aggravate. 


La nota dei carabinieri

I carabinieri della stazione di Acquapendente con la collaborazione dei militari della stazione di Grotte di Castro e del Nnucleo operativo della compagnia di Montefiascone hanno tratto in arresto un agricoltore, di 57 anni, con precedenti di polizia, per il reato di “Lesioni personali aggravate”.

Ieri nel primo pomeriggio l’uomo, dopo aver finito di pranzare, ha incominciato per futili motivi un’accesa discussione con il figlio della sua compagna, 22enne; il giovane prima avrebbe lanciato per terra qualche sedia della cucina, poi con un bastone avrebbe iniziato a danneggiare l’auto del patrigno, parcheggiata nel cortile esterno, rompendo addirittura il vetro del lunotto posteriore.

Proprio in quel momento l’agricoltore avrebbe preso dall’armadio il suo fucile da caccia cal. 12, si sarebbe affacciato alla finestra del primo piano e sparato all’altezza delle gambe un colpo provocando vistose ferite al figliastro.

Immediatamente sono intervenuti i carabinieri ed il personale del “118”, che hanno trasferito il malcapitato al pronto soccorso dell’ospedale Belcolle di Viterbo, dove è stato ricoverato per “ferite multiple circolari da fucile a pallini coscia destra e sinistra. Ferita circolare fianco destro” giudicato guaribile in giorni 30 di prognosi ma non in pericolo di vita.

L’agricoltore è stato arrestato e sottoposto al regime degli arresti domiciliari come disposto dalla Procura della Repubblica di Viterbo. A suo carico veniva inoltre contestata l’omessa comunicazione del cambio luogo di detenzione del fucile e pertanto è stato denunciato all’autorità giudiziaria anche per questo reato.


Condividi la notizia:
7 luglio, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR