__

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il murales al passaggio pedonale oggi nel degrado raffigurerà il corteo del Sacro fuoco coi volti dei residenti

I bagnaioli ci mettono la faccia…

di Giuseppe Ferlicca
Bagnaia - Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Bagnaia – Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Bagnaia - Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Bagnaia – Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Luigi Sepiacci e Luisa Ciambella

Luigi Sepiacci e Luisa Ciambella

Bagnaia - Murales al passaggio pedonale - La consegna dei lavori

Bagnaia – Murales al passaggio pedonale – La consegna dei lavori

Bagnaia - Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Bagnaia – Murales passaggio pedonale, consegnati i lavori

Bagnaia - Murales al passaggio pedonale - La consegna dei lavori

Bagnaia – Murales al passaggio pedonale – La consegna dei lavori

Bagnaia - Murales al passaggio pedonale - La consegna dei lavori

Bagnaia – Murales al passaggio pedonale – La consegna dei lavori

Bagnaia - Murales al passaggio pedonale - La consegna dei lavori

Bagnaia – Murales al passaggio pedonale – La consegna dei lavori

Bagnaia - Ex scuola media, conclusi i lavori

Bagnaia – Ex scuola media, conclusi i lavori

Bagnaia - Arduino Troili e Luisa Ciambella

Bagnaia – Arduino Troili e Luisa Ciambella

Viterbo – I bagnaioli ci mettono la faccia. Almeno, chi vorrà. Il murales che gli studenti dell’Accademia di belle arti realizzeranno al passaggio pedonale di collegamento tra parcheggio di valle Pierina e piazza XX Settembre, avrà i volti dei residenti.

Prendendo parte a quella che la tradizione più sentita all’ex comune di Viterbo.

L’opera d’arte rappresenterà il Sacro fuoco e il corteo storico che ogni anno accompagna la manifestazione.

Un murales per cancellare il degrado in cui versano scalinata e locali di passaggio. Oggi pieni di scritte, imbrattati e sporchi.

Stamani la consegna dei lavori da parte del vice sindaco Luisa Ciambella e del consigliere Arduino Troili.

“Da quando siamo a palazzo dei Priori – spiega Ciambella – almeno due volte abbiamo ridipinto i muri, ma poi i vandali hanno rovinato di nuovo tutto. L’idea di un’opera d’arte può essere il deterrente per chi avesse cattive intenzioni, per mantenere tutto integro”.

Anche perché si tratta del collegamento principale con la frazione e villa Lante. Utilizzato quotidianamente da molti turisti. Un segnale. Per far rivivere Bagnaia.

“Oggi sulla piazza – spiega Troili – sono rimasti pochi negozi. Un tempo non era così. Noi vogliamo essere da stimolo e incentivare l’apertura d’attività”. La frazione lo merita.

Intanto si parte dal dipinto. “Che comunque proteggeremo dai vandali – anticipa Ciambella – dai installando videocamere. Sarà realizzato con una tecnica particolare, difficile da rovinare”. Ma siccome fidarsi è bene, ma non fidarsi è meglio, il controllo da remoto è una scelta saggia e prudente.

I lavori prenderanno il via lunedì prossimo. “L’accademia – precisa Ciambella – ha accettato d’eseguire l’opera in modo gratuito e a carico del comune ci sono solo le spese per i materiali e il cantiere”.

Supervisore del progetto, Luigi Sepiacci. “Il dipartimento di pittura dell’accademia – spiega Sepiacci – ha accettato volentieri. Andando a scandagliare la storia e le radici di Bagnaia sono state diverse le idee, ma abbiamo scelto il Sacro fuoco, la tradizione più intimamente collegata con la frazione.

E immortalare cittadini del posto serve anche a determinare maggiore affezione verso l’opera, anche per contribuire a rispettarla”.

Dal 16 l’avvio dei lavori che dovrebbero concludersi entro Natale. Chi vuole essere immortalato, può contattare l’accademia e lasciare una propria foto.

Figurerà lungo il corteo che dalla parte bassa sale, lungo le scale e fino alla piazza. Il cuore dell’opera sarà la stanza del falò.

Da entrambe le direzioni, salendo o scendendo, si seguirà idealmente la processione, arrivando fino al fuoco.

La realizzazione pratica è a cura degli allievi Ludovica Iuè, Marialuisa Antonelli e Luca Costantini. Direzione artistica di Mario Romagnoli, docente di tecniche pittoriche, mentre la direzione tecnica è affidata a Ermete Aronne.

Da un’opera da realizzare a una conclusa. L’intervento all’ex scuola media di Bagnaia. Il comune, con una spesa di circa centomila euro ha rifatto il tetto e la facciata.

“Il palazzo è grande – ha sottolineato Ciambella – avrebbe bisogno anche d’altri interventi e troveremo il modo di realizzarli.

Ma già adesso, gran parte dei locali, grazie all’ultimo intervento sono utilizzabili, avendolo messo in sicurezza”.

E oggi, a distanza di tempo, il taglio del nastro per la struttura utilizzata da pro loco e associazioni.

Giuseppe Ferlicca

12 ottobre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564