--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - L'assessore Alvaro Ricci: “Completato lo studio di fattibilità, è possibile aprirla ai visitatori"

Torre del comune con vista…

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Viterbo - La torre di piazza del comune - L'interno

Viterbo – La torre di piazza del comune – L’interno

Viterbo - L'assessore Alvaro Ricci

Viterbo – L’assessore Alvaro Ricci

Viterbo - Torre del comune - Il progetto

Viterbo – Torre del comune – Il progetto

Viterbo - Torre del comune - Il progetto

Viterbo – Torre del comune – Il progetto

Viterbo - La torre di piazza del comune - L'interno

Viterbo – La torre di piazza del comune – L’interno

Viterbo - La torre di piazza del comune - La veduta

Viterbo – La torre di piazza del comune – La veduta

Viterbo - La torre di piazza del comune - L'interno

Viterbo – La torre di piazza del comune – L’interno

Viterbo – Torre di palazzo dei Priori, sempre più in alto.

Per ora arrivarci resta difficoltoso, ma in futuro i turisti, ma anche i viterbesi potrebbero godere del panorama della città da un punto di vista privilegiato. Direttamente dal cuore della città.

Di renderla visitabile e consentire di salire fino in cima, se ne parla da tempo. Idea ripresa negli ultimi due anni.

L’assessorato ai Lavori pubblici ha predisposto uno studio di fattibilità. Che adesso è arrivato a compimento. Con esito più che incoraggiante.

“Lo studio è stato portato a compimento – anticipa l’assessore Alvaro Ricci – e il progetto risulta essere fattibile”. Con un discreto investimento, che avrebbe un ritorno in termini d’immagine e turistico.

“Il progetto di massima – spiega Ricci – si aggira sui 400mila euro”. Si tratta di un intervento di una certa importanza.

“Occorre realizzare una scala in ferro, strutturale. Cioè, che non si appoggi sulla torre, ma che al contrario la sostenga”. L’intervento prevede pure l’adeguamento sismico.

Al primo problema, come salire i tecnici hanno dato una risposta. Ce n’era un altro da superare. Il più alto. Riguardava la sommità della torre, da cui affacciarsi. Con il bordo troppo basso e quindi non sicuro.

“L’idea che c’è stata prospettata – continua Ricci – è quella di utilizzare una campana in vetro a copertura di una parte della zona esterna. L’effetto è buono e non cambia quasi nulla. Soprattutto non si compromette l’aspetto estetico”.

In comune, con la chiusura dello studio di fattibilità la prima rampa di scale sono riusciti a salirla.

Per arrivare in cima servirà ancora abbastanza fiato.

“Intanto – anticipa Ricci – la proposta la porterò in giunta per l’approvazione. E una volta ricevuto l’ok, ci mobiliteremo per trovare il finanziamento necessario al progetto.

Quindi procederemo per arrivare alla progettazione definitiva ed esecutiva”. E chissà. Magari presto pure Viterbo si potrà guardare dall’alto verso il basso.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
15 ottobre, 2017

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR