Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Giacomo Barelli fa chiarezza sulla vicenda

“Christmas village, filodiffusione nel rispetto delle normative”

Giacomo Barelli

Giacomo Barelli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Al fine di meglio precisare quanto accaduto sulla vicenda filodiffusione al Caffeina Chirstmas Village in nome e per conto della Fondazione Caffeina Cultura si  precisa quanto segue.

La Fondazione Caffeina pur non avendo ad oggi ricevuto formalmente alcuna notifica del provvedimento di diffida “a continuare  la filodiffussione di musica natalizia al villaggio di Natale” tuttavia preso atto dell’esistenza della stessa così come riportato anche da organi di stampa  e, pur riservandosi ogni azione in merito alla legittimità della procedura ed ad ogni profilo risarcitorio, ha deciso in via cautelativa e nel rispetto di quanto intimato di sospendere l’attività di filodiffusione.

La Fondazione tiene a precisare, tuttavia, che l’attività di diffusione musicale fino ad oggi condotta si è svolta nel pieno rispetto di tutte le normative vigenti ed ancora di piu’ nel rispetto delle ulteriori prescrizioni imposte dal comune di Viterbo e dalla commissione comunale di vigilanza che, sembrerebbe da quanto si apprende, aver mutato orientamento tanto da far modificare parzialmente al dirigente quanto già autorizzato in tema d filodiffusione.

In particolare il comune di Viterbo con delibera 265 del 21 agosto 2017 aveva concesso , visti gli art.17 co,3 LR 18/2001 e la correlata deliberazione GC 205 del 2011  “di disporre l’esenzione dalla presentazione della relazione di impatto acustico” alla Fondazione Caffeina per il periodo del Christmas Village esonerando pertanto gli organizzatori dalla presentazione della Via (valutazione dell’impatto acustico) così come fatto  dallo stesso comune per decine di manifestazione importanti  nel corso degli anni.

La Fondazione Caffeina però ricevuta un’ulteriore richiesta della commissione comunale presentava, ad abundatiam  e nonostante la deroga, Scia autorizzatoria alla filodiffussione in data 23 novembre 2017.

La commissione comunale nella riunione del 24 novembre preso atto della deroga all’impatto acustico concessa dalla giunta, della Scia presentata  e del  rispetto della normativa vigente tuttavia riteneva di applicare alla Fondazione Caffeina per la filodiffusione anche ulteriori prescrizioni, mutuate dal regolamento di polizia locale e singolarmente applicate per la prima volta “alla musica natalizia di sottofondo”, ed imponendo come da verbale orari di accensione e spegnimento della filodiffussione.

Il comune di Viterbo rilasciava in data 24 novembre autorizzazione nr.  2671/2017 alle  suddette condizioni.

La Fondazione Caffeina  si atteneva scrupolosamente a tutte le prescrizioni imposte.

Ciononostante  si è appreso informalmente ed anche dalla stampa di una nuova riunione della commissione comunale svoltasi ieri 1 dicembre, ed a cui l’organizzatore Fondazione Caffeina non è stata invitata come invece prassi, a seguito della quale e con motivazioni per ora apprese dalla stampa,  la commissione avrebbe espresso un nuovo e diverso  indirizzo rispetto al precedente interpretando altresì  anche il contenuto di una delibera di giunta (?) relativamente “alla deroga all’impatto acustica concessa” nonché cambiando la decisione rispetto a quella presa con il verbale del 24 novembre.

In presenza di tale “revirement”  il comune di Viterbo  che aveva rilasciata la autorizzazione 2671 /17 a cui la Fondazione Caffeina si sta attenendo avrebbe emesso, a parziale modifica della sua stessa autorizzazione la diffida a spegnere ogni dispositivo di filodifussione di cui agli articoli di stampa.

Stante quanto sopra e considerata l’estrema difficolta di interpretarli “in tempo reale” e vista  la contraddittorietà dei procedimenti autorizzatori sopra descritti, avuto riguardo al fatto che per alcuni degli stessi procedimenti gli organizzatori non sono stati chiamati ad essere presenti e per altri si è in attesa di formali comunicazioni, la Fondazione Caffeina Cultura pur scusandosi con tutti i cittadini ed i visitatori del Villagio di Natale, ritiene tuttavia in via di autotutela ed in attesa di avere i necessari chiarimenti dagli organi Comunali di sospendere ogni attività di filodiffusione musicale, riservandosi ogni azione anche risarcitoria per i danni subiti e subendi nell’eventualità di atti e/o fatti amministrativi che fossero ritenuti illeggittimi.

Giacomo Barelli

2 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564