--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Centro per disabili adulti, il genitore Pino Stella torna alla carica e si rivolge al sindaco

“Michelini riapra ApertaMente a San Carluccio”

Condividi la notizia:

Viterbo - I vigili del fuoco al centro "ApertaMente"

Viterbo – I vigili del fuoco al centro “ApertaMente”

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo - Centro "ApertaMente" - Piove dal soffitto

Viterbo – Centro “ApertaMente” – Piove dal soffitto

Viterbo – (dan.ca) – Chiusura centro ApertaMente di piazza San Carluccio a Viterbo, Pino Stella torna alla carica. Il genitore “indignato” sebbene questa volta “speranzoso” che aveva già scritto a Tusciaweb nei giorni scorsi, si rivolge questa volta al sindaco della città Leonardo Michelini per chiedere quando riaprirà la sede di San Pellegrino per le attività dei disabili adulti chiusa ormai da due mesi.

La causa della chiusura pare sia un malfunzionamento delle tubature del piano che si trova sopra la sede del centro. Solo che questo malfunzionamento avrebbe provocato una perdita d’acqua con tanto di macchia sul soffitto e gocciolamento sul pavimento. Tanto da spingere ApertaMente a spostare le attività provvisoriamente altrove.

“Quanto dobbiamo aspettare – domanda Pino Stella – affinché la situazione venga definitivamente sbloccata?”. E inoltre, “quando sarà sbloccata? Che tempistica dobbiamo aspettarci affinché i nostri figli possano di nuovo rientrare al centro ApertaMente? Altri due mesi?”

Domande rivolte al sindaco di Viterbo Leonardo Michelini.

La macchia d’acqua sul soffitto starebbe lì da circa due mesi nonostante la chiusura del centro. L’edificio che ospitava il centro da una decina d’anni si trova all’interno del cortile medievale che si affaccia su piazza San Carluccio ed è di proprietà comunale, gestito dai servizi sociali. Al suo interno operavano una quindicina di lavoratori tra operatori ed educatori. Punto di riferimento per una quarantina di disabili che frequentavano la struttura di piazza San Carluccio.

Attualmente ApertaMente ha spostato i laboratori all’interno di sedi messe a disposizione da associazioni e cooperative. Esattamente in via della volta buia, via Cavour e al quartiere Santa Barbara.

Circa una settimana fa l’intervento di vigili del fuoco e Polizia locale allertati da un passante in visita al cortile medievale che si è reso conto della macchia sul soffitto e dell’acqua che cadeva sul pavimento.

“Rimaniamo in attesa di risposte concrete e soprattutto veritiere”, conclude Pino Stella. “Un genitore indignato ma speranzoso”.

Daniele Camilli


Articoli: Centro ApertaMente chiuso perché piove dal soffitto… da due mesi – Un genitore: “Quanto dobbiamo aspettare prima che ApertaMente riapra?”

 


Condividi la notizia:
21 dicembre, 2017

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR