Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Lo spaccio di droga dietro la violenza, sfociata anche in bastonate - Indagano i carabinieri

Rissa a pratogiardino, 4 arresti e un 17enne denunciato

Viterbo - Carabinieri a pratogiardino Lucio Battisti

Viterbo – Carabinieri a pratogiardino Lucio Battisti

Viterbo - Botte a pratogiardino - La polizia al comando provinciale dei carabinieri

Viterbo – Botte a pratogiardino – La polizia al comando provinciale dei carabinieri

Viterbo – Hanno passato la notte nelle camere di sicurezza del comando provinciale dei carabinieri, quattro dei cinque giovani fermati dopo la violenta rissa di ieri a pratogiardino Lucio Battisti. Si tratta di due italiani e altrettanti stranieri, dai 18 ai vent’anni. Il quinto, un italiano, è stato denunciato: è un 17enne, e per questo è stato segnalato alla procura per i minorenni di Roma. I cinque fermati, tra cui un nigeriano e un liberiano, risultano tutti residenti nel Viterbese.

La violenza pochi minuti dopo le 12 di ieri. Nel principale parco della città dei Papi, sempre più alla ribalta della cronaca.

Il movente è ancora al vaglio degli investigatori, coordinati dal pubblico ministero Paola Conti. Ma da una prima ricostruzione dietro alla rissa ci sarebbero problemi legati all’acquisto della marijuana, un grammo e mezzo della quale sarebbe stata trovata addosso ai due stranieri arrestati. E’ per questo, secondo gli inquirenti, che i cinque sarebbero arrivati alle mani. Sono volati pugni, calci e schiaffi. Fino a che non hanno brandito i bastoni in legno di alcune staccionate.

Sono stati due operai comunali, al lavoro a pratogiardino, a chiamare per primi le forze dell’ordine. E ieri pomeriggio, insieme a chi ha assistito alla violenza, sono stati sentiti dai carabinieri. Sono loro a condurre le indagini, dopo essere intervenuti insieme alle volanti della polizia. E l’essere entrati immediatamente in azione gli ha permesso di fermare tutti i giovani coinvolti nella rissa, tre dei quali hanno riportato lievi ferite e sono dovuti ricorrere alle cure dei medici.

Il perché della violenza è ancora d’accertare, ma ciò che è certo è che non si è trattata di un’aggressione a sfondo razziale né politica. Nelle prossime ore i quattro arrestati dovrebbero comparire davanti al giudice del tribunale di Viterbo.

6 dicembre, 2017

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564