Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Lezioni-di-democrazia-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Palazzo in fiamme in via della Caserma - Per la bonifica serve una ditta specializzata - Il condominio è ancora inagibile e si allungano i tempi per il rientro nelle case

L’incendio ha lasciato polveri tossiche e sostanze nocive…

Viterbo - Via della Caserma - Il palazzo andato a fuoco piantonato dalla polizia locale

Viterbo – Via della Caserma – Il palazzo andato a fuoco piantonato dalla polizia locale

Viterbo - Via della Caserma - Sigilli al palazzo andato a fuoco

Viterbo – Via della Caserma – Sigilli al palazzo andato a fuoco

Viterbo - Via della Caserma - Sigilli al palazzo andato a fuoco

Viterbo – Via della Caserma – Sigilli al palazzo andato a fuoco

Viterbo - Via della Caserma - Il palazzo andato a fuoco

Viterbo – Via della Caserma – Il palazzo andato a fuoco

Viterbo - Palazzina in fiamme in via della Caserma

Viterbo – Palazzina in fiamme in via della Caserma

Viterbo – Palazzina in fiamme in via della Caserma

Viterbo – Palazzina in fiamme in via della Caserma

Viterbo – (r.s.) – Resta inagibile il civico 7 di via della Caserma, il palazzo di cinque piani andato a fuoco sabato sera nel quartiere Paradiso. E gli inquilini di quei trenta appartamenti invasi dal fumo rimarranno fuori casa per altri tre o quattro giorni. “Sono stati quasi tutti ospitati da amici e parenti – ha spiegato il sindaco Leonardo Michelini -, tranne un paio di condomini a cui ha dato alloggio il comune. Non li lasceremo soli, anche perché tra di loro ci sono persone anziane. I disagi sono enormi, e sto sollecitando chi di dovere affinché la bonifica venga fatta fare il prima possibile e nel minor tempo possibile”.


Multimedia: video – Foto: Palazzina in fiamme al quartiere Paradiso


L’impresa inizialmente incaricata dei lavori di pulizia dei residui dell’incendio ha dovuto fare un passo indietro, dopo essere entrata nel condominio e dopo essersi resa conto della situazione. Per rimuovere quegli strati di cenere e fuliggine ma soprattutto di polveri tossiche serve una ditta specializzata, che esegua le operazioni con procedure specifiche. “La nuova impresa – sottolinea il sindaco Michelini – viene da fuori provincia, e non sarà a Viterbo prima di domani. Così i tempi di rientro nelle case si sono purtroppo allungati, anche perché per la bonifica ci vorranno alcuni giorni. Nel palazzo ci sono ora sostanze nocive, come la plastica bruciata. Il calore delle fiamme, che si sono propagate dalla zona adibita a garage, ha addirittura sciolto i cavi elettrici e l’impianto è in parte saltato. L’incendio è stato vasto – racconta il primo cittadino, che sabato sera era sul posto – una cosa mai vista. Ma poteva andare molto peggio, anche perché in quel condominio c’erano ben ventitré persone”. Nessun ustionato, fortunatamente. “Ma in ventidue – continua Michelini – sono finiti in ospedale per accertamenti”. Erano stati intossicati dal fumo, e i tecnici del servizio di igiene e sanità pubblica della Asl hanno così impedito che l’ordinanza di inagibilità venisse revocata.

E mentre gli inquilini accompagnati dai vigili del fuoco e armati di casco e mascherina per qualche minuto sono potuti entrare nei loro appartamenti per prendere i beni di prima necessità, i poliziotti della squadra mobile e della scientifica hanno continuato i rilievi. Gli investigatori non escludono nulla, anche se ipotizzano l’incendio accidentale divampato da una Nissan appena parcheggiata in un garage e poi esteso a uno scooter vicino.

L’inferno di fuoco e fiamme in quel condominio al civico 7 di via della Caserma si è scatenato alle 19 di sabato. In un attimo una densa nuvola di fumo ha invaso l’androne, la tromba delle scale, i ballatoi e anche alcuni appartamenti. La maggior parte degli inquilini è riuscita a scappare. Chi è invece rimasto bloccato in casa è stato salvato dai vigili del fuoco, che dai balconi li hanno caricati sull’autoscala. E in una manciata di minuti il quartiere si è riempito anche di ambulanze e auto della polizia, con gli agenti che per permettere l’intervento hanno deviato il traffico su altre vie. E i soccorritori, grazie ai quali è stata evitata la tragedia, hanno lavorato fino a notte inoltrata.

9 gennaio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR