Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

avion travel  560x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Madre e figlio carbonizzati - Il presidente dell'associazione Amici di Galiana trasferito al Sant'Eugenio di Roma - Una tanica di benzina nel retro del pulmino

Lucio Bastiani lotta tra la vita e la morte

Lucio Bastiani

Lucio Bastiani

Viterbo - Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo – Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo - Pulmino in fiamme sulla Tuscanese - L'intervento dei soccorritori

Viterbo – Pulmino in fiamme sulla Tuscanese – L’intervento dei soccorritori

Viterbo - Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo – Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo - Pulmino in fiamme sulla Tuscanese - L'intervento dei soccorritori

Viterbo – Pulmino in fiamme sulla Tuscanese – L’intervento dei soccorritori

Viterbo - Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo – Pulmino in fiamme sulla Tuscanese

Viterbo – Lucio Bastiani lotta tra la vita e la morte. All’ospedale Sant’Eugenio di Roma, dove è stato trasferito nella tarda serata di ieri. Le sue condizioni sono gravissime e disperate, con il corpo che è in gran parte ustionato. I medici del Belcolle di Viterbo, dove era stato inizialmente ricoverato, hanno deciso per il trasferimento nella Capitale, dove l’uomo verrà sottoposto a un delicatissimo intervento chirurgico.


Multimedia: fotocronaca: Madre e figlio morti carbonizzati – video:  Pulmino in fiamme, due;morti carbonizzati


Lucio Bastiani, 75 anni compiuti lo scorso venerdì, è molto conosciuto e stimato in tutta la provincia. Dipendente in pensione del Monte dei Paschi di Siena, dal ’92 è stato presidente dell’associazione di volontariato Amici di Galiana, la onlus da sempre al fianco di uomini e donne con disabilità e dei loro familiari.

Una vita dedicata agli altri quella di Lucio Bastiani, con al fianco sempre la moglie Anna Montanari. 77 anni, è morta carbonizzata nel tragico incidente di ieri pomeriggio sulla Tuscanese. A perdere la vita, anche uno dei figli della coppia. Luca, 51 anni, disabile dalla nascita e a cui Lucio e Anna avevano dedicato tutta la loro esistenza.

I tre erano all’altezza del bivio per Monterazzano quando il Fiat Scudo, un pulmino adibito al trasporto di persone con difficoltà motorie, sul quale viaggiavano è prima finito fuori strada e poi è stato avvolto dalle fiamme. Lucio è riuscito a sopravvivere, seppur gravemente ustionato e in condizioni disperate. Ma per la moglie e il figlio non c’è stato nulla da fare. Lei, seduta sul sedile anteriore del mezzo, e lui, su quello posteriore, sono rimassi intrappolati in quell’ammasso di lamiere avvolte da fuoco e fiamme. I soccorritori li hanno trovati morti carbonizzati.

Le cause del drammatico incidente sono ancora al vaglio dei poliziotti della stradale, che nel retro del pulmino avrebbero trovato anche una tanica di benzina. Sarebbe stato quel liquido infiammabile a provocare l’incendio del mezzo, dopo l’impatto con l’asfalto. Il pulmino, finito fuori strada, è poi precipitato in un fosso che costeggia la Tuscanese. Proseguono gli accertamenti degli investigatori, che in queste ore si starebbero concentrando proprio su quella tanica di benzina.

Oltre ai poliziotti della stradale, sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i carabinieri e i sanitari del 118. In volo, per soccorrere Lucio Bastiani, si sarebbe alzato anche l’elicottero, ma i sanitari hanno preferito trasportare il 75enne all’ospedale di Belcolle in ambulanza. Poi il trasferimento al Sant’Eugenio, con ustioni sul 70 per cento del corpo.

6 febbraio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR