--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Comune - Filippo Rossi (Viva Viterbo) furioso - Palazzo dei priori - Recupero ex anagrafe al palo e salta fuori un nuovo utilizzo

“Al posto di Sebastiano Del Piombo, l’ufficio immigrazione”

di Giuseppe Ferlicca

Teverina-Buskers-560x60-sett-19

Condividi la notizia:

Filippo Rossi

Filippo Rossi

Viterbo - Palazzo dei Priori

Viterbo – Palazzo dei Priori

Viterbo – “Sotto i portici l’ufficio immigrazione”. Filippo Rossi (Viva Viterbo) è saltato dalla sedia quando Maria Rita De Alexandris gli ha portato la delibera di giunta con cui il comune autorizza lo spostamento dalla prefettura, dell’ufficio.

Nello stesso punto dove nei programmi, ormai da cinque anni, è previsto un allestimento permanente dedicato a Sebastiano del Piombo e un’area per la promozione del territorio.

“Volevamo la riqualificazione dei portici – tuona Rossi – Leonardo Michelini ci mette l’ufficio immigrazione. Stolti.

Il mio sogno e quello di Viva Viterbo era di portare sotto i portici del comune le tavole di Sebastiano del Piombo e una mostra permanente dedicata al genio michelangiolesco. L’amministrazione Michelini-Ciambella ci mette l’ufficio immigrazione, su richiesta della prefettura”.

Locali concessi in comodato d’uso gratuito per il tempo necessario, come riporta la delibera. Quindi, non per sempre.

“È provvisorio – prova a rispondersi da solo, Rossi – risponderanno difendendosi. Ma la follia rimane la stessa”.

L’esponente Viva Viterbo spiega perché: “Io immagino una città bella e attraente, loro prendono una decisione assassina del futuro della città. Potrei dilungarmi sui mille perché, ma basta dire che questa è una pistolettata al cuore della città, al cuore di tutti noi. Assassini di futuro”. Quello che Filippo Rossi non vede, visto il passato.

È passato troppo tempo da quando l’idea è partita e finora tale è rimasta. Intervento ancora al palo. Adesso c’è pure con un fuoriprogramma.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
16 marzo, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR