--

--

Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Tra il 22 e il 23 marzo l'apertura - Novità per arredi e luci, iniziative culturali a partire dalla Biennale

Si riparte col nuovo Gran Caffè Schenardi

di Giuseppe Ferlicca

Caffeina-Tutankhamon-9-11-18-560x80-ok

Viterbo - Schenardi

Viterbo – Schenardi

Viterbo - Schenardi

Viterbo – Schenardi

Viterbo - Schenardi

Viterbo – Schenardi

Viterbo – Gran Caffè Schenardi, si riparte: “Pensiamo di aprire attorno al 22 o 23 marzo, comunque prima di Pasqua”.

Per lo storico caffè di corso Italia è iniziato il conto alla rovescia. I lavori all’interno sono ultimati, mancano gli ultimi dettagli e le saracinesche di un luogo ricco di storia, legato alla tradizione di Viterbo, si rialzeranno.

“È praticamente tutto fatto – spiega Urbano Salvatori, imprenditore romano che si è gettato con entusiasmo nell’impresa – chi conosceva Schenardi, noterà alcune differenze, a cominciare dall’illuminazione. Ho cercato di rendere meno austera l’atmosfera, cominciando dal bancone e dai divani”. Senza alterare lo spirito del locale.

“La preziosità del luogo è intatta, abbiamo solo pensato di renderlo gradevole anche ai più giovani, per non farli sentire intimoriti dall’arredo sfarzoso”.

Sarà uno Schenardi meno austero. “In alcuni particolari in grado di richiamare anche il gusto dei giovani, mantenendo intatto lo stile”.

Una sala da tè importante, una free time zone con wifi per sedersi a prendere un caffè o gustare una fetta di torta, quindi pasticceria, ristorante per un brunch veloce a prezzi accessibili e un ristorantino di pescato nello spazio del giardino d’inverno. “Con un nome diverso – precisa Salvatori – sarà una piccola appendice”.

Schenardi nelle intenzioni dovrà essere vissuto appieno, gli spazi sono molti, ci sarà anche un temporary store, oltre a spettacoli e iniziative tutto l’anno. Incontri culturali, iniziative di moda, feste. “Per questo siamo in contatto – precisa Salvatori – con professionisti della cultura e dello spettacolo, vogliamo farne un contenitore importante. Ci sarà un’agenda mensile, a partire dalla Biennale di Viterbo, che ospiteremo da giugno a settembre. Me lo hanno chiesto e per me sarà un onore.

Abbiamo contatti con aziende, per corsi di cucina e pasticceria, un tempo era di livello. Ci sono tante idee. L’importante è partire e a piccoli passi andremo avanti. Per un grande progetto serve il calore della città e spero che ci sarà accordato”.

L’apertura arriva in un momento a ridosso delle feste. “Qualcosa la potremo sbagliare, ma spero ci perdonerete se non tutto potrà essere perfetto subito, all’inizio. Abbiamo bisogno dell’affetto e del sostegno di tutti. Solo chi non fa non sbaglia”.

Lo staff è praticamente formato. “Il personale c’è – continua Salvatori – abbiamo intenzione di aprire, lavorare bene e continuare meglio. È l’augurio che mi faccio, il mio orizzonte è sui venti anni.

Abbiamo tutte persone valide, anche ragazzi che hanno già lavorato qui e che quando hanno visto il progetto hanno accettato con entusiasmo, dando la loro disponibilità.

Adesso non rimane che aprire”.

Giuseppe Ferlicca

12 marzo, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR