Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bassano Romano - La proposta dei cittadini finisce in consiglio comunale - Nel borgo il presentatore è cresciuto ed è sepolto

Manifestazione ed edificio intitolati a Fabrizio Frizzi

di Raffaele Strocchia

Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi

Il feretro di Fabrizio Frizzi a Bassano Romano

Il feretro di Fabrizio Frizzi a Bassano Romano

Fabrizio Frizzi a Bassano Romano

Fabrizio Frizzi a Bassano Romano

Bassano Romano – “Dedichiamo a Fabrizio la Casa delle culture e dei popoli o il teatro seicentesco di palazzo Giustiniani”. E la proposta dei cittadini il sindaco di Bassano Romano, dove Frizzi è cresciuto e dove ora riposa, l’ha portata in consiglio comunale.

Il primo cittadino Emanuele Maggi, dopo aver espresso a nome della città le condoglianze alla famiglia del presentatore morto il 26 marzo, ha preannunciato l’intenzione del comune di voler intraprendere varie iniziative per ricordarne la memoria.

“Se per intitolare una via o una piazza devono passare dieci anni dalla morte – spiega il sindaco -, la stessa cosa non vale per manifestazioni e luoghi pubblici”. E Bassano vorrebbe dedicare a Frizzi un evento e un edificio, come il teatro seicentesco o la Casa delle culture e dei popoli. Quest’ultima, in particolare, da ormai due anni è diventata lo scrigno della produzione artistica e culturale della città. Al suo interno c’è la biblioteca comunale, una sala conferenze e due sale di prova musicali. La musica, la sua passione. Perché Frizzi amava suonare il pianoforte e anche cantare. Non a caso, proprio a Bassano, aveva fondato la storica band Oceano Rex, di cui era il tastierista.

Ma i luoghi pubblici da potergli intitolare in quel borgo a cui era sempre rimasto legato, sarebbero molti altri. Tutti presi in considerazione dall’amministrazione, che poi si confronterà con la famiglia del presentatore. Ma ciò che sembra certo è che Bassano, per avere un posto dedicato a Frizzi per tenerne alta la memoria, non dovrebbe aspettare anni, ma solo qualche settimana.

Queste iniziative altro non sono che l’ennesimo attestato di stima per l’eterno ragazzo della tv italiana, che continua a commuovere e a far parlare di sé a più di due settimane dalla morte. Per lui c’è anche chi ha creato una petizione per chiedere che gli vengano intitolati gli studi televisivi della Dear di Roma, in zona Nomentana. “Tantissime persone del popolo della tv, tanti colleghi e amici – si legge nel testo – hanno salutato per l’ultima volta il garbato e bravo conduttore Fabrizio Frizzi. Hanno applaudito l’uomo e poi certamente il suo modo simpatico che aveva di presentare e presentarsi tramite il mezzo televisivo nelle case degli spettatori. Lacrime, silenzi e occhi increduli ora dovranno lentamente lasciare spazio a un sorriso. Quello stesso sorriso che Fabrizio Frizzi aveva conservato sul suo volto nel corso della sua lunga carriera”.

Nella petizione si chiede alla Rai di intitolare a Frizzi gli studi nei quali registrava l’Eredità. Quegli stessi studi che lo hanno coccolato negli ultimi mesi fino agli ultimi giorni della sua vita.

Raffaele Strocchia

12 aprile, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR