--

--

Tutankhamon-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Sotto al cornicione del balcone

Nascono tre rondini nella redazione di Tusciaweb

di Daniele Camilli

Viterbo - Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo - Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo - Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo - Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo - Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Le rondini adottate da Tusciaweb

Viterbo – Tre piccoli nel sottotetto. Quello della redazione, a Tusciaweb. Tre piccoli, leggeri come una rondine.


Fotogallery: Le rondini di Tusciaweb


Chi ha fatto il nido, qui, sul balcone,  l’ha fatto circa un mese fa. Sotto al cornicione.

Oggi i frutti. Tre in tutto. Appena nati. Tutti e tre a bocca aperta ad aspettare, che madre e padre, le rondini che volano attorno al nido sono due, portino da mangiare.

Puntuali, arrivano, si lasciano fotografare. Vanno via, tornano. Le tre rondini, i piccoli, nell’attesa si affacciano dal nido. Incuriositi dal rumore degli scatti. In silenzio, senza fare un fiato. Poi, si ritirano di nuovo. Aspettano un altro giro, per poi ricomparire.

Dentro il nido, invece, gridi acuti e frequenti. Ma basta un gesto, lo schioccare delle dita. Di nuovo tutto tace. Subito s’arrampicano per il nido, a forza, con le zampette, il muso, le prime piume. Su per il fango indurito. A tirar fuori il becco, ancora.  

Nel corso degli ultimi anni rondini e balestrucci sono purtroppo diminuiti. Tant’è vero che il Birdlife international, network mondiale a difesa dell’avifauna, li ha indicati tra le specie da tutelare. Si nutrono di insetti e zanzare, svolgendo un ruolo importante nell’ambito dell’ecosistema. Una coppia di rondini è in grado di eliminare anche 6 mila insetti al giorno. 

Importanti al punto che il comune di Roma, con una recente ordinanza della sindaca Virginia Raggi, ha disposto il divieto di distruggere i loro nidi. I romani dovranno anzi proteggerli anche in autunno e in inverno, perché le rondini tendono a riutilizzare i nidi per più anni di seguito. L’ordinanza stabilisce inoltre di utilizzare un intonaco rugoso per agevolare la costruzione dei nidi. Al di sotto dei cornicioni, mantenendo quest’ultimi con un angolo retto di 90 gradi.

Vietati anche nastri incollanti per catturare gli insetti, a meno che non siano circondati da una rete metallica. Gli stessi materiali, ad esempio scale e armadietti, lasciati sui balconi, vanno tenuti a due metri almeno di distanza dai nidi.

Tusciaweb le rondini le ha adottate. E le persone, di tanto in tanto, si fermano sotto al balcone della redazione a guardarsele. Con nostalgia, e invidia.

Daniele Camilli


Good news

Chiediamo a tutti i lettori di segnalare ogni esperienza positiva che li ha coinvolti o che ha coinvolto i loro cari.

Episodi belli da raccontare, situazioni critiche che si sono concluse con un lieto fine, ringraziamenti a chi lavora nelle strutture pubbliche o private. Insomma momenti belli e racconti di vita su ciò che funziona bene a Viterbo e in tutta la Tuscia.

Basta azionare il telefonino, fotografare e scrivere due righe con nome e cognome inviandole alla redazione, specificando se si vuole essere citati nell’articolo e/o come autori delle foto, e far riferimento all’iniziativa “Good news”. In ogni caso va inserito un proprio contatto telefonico (preferibilmente cellulare) che, ovviamente, non sarà reso pubblico. Le foto e i video devono essere realizzate da chi fa la segnalazione. 

Puoi inviare foto, video e segnalazioni a redazione@tusciaweb.it. In questo caso i testi vanno inviati in allegato in word.

Puoi anche usare WhatsApp con questo numero 338/7796471 senza nessun costo.

Insieme potremo fare un giornale sempre più efficace e potente al servizio dei cittadini della Tuscia. I materiali inviati non vengono restituiti e divengono di proprietà della testata.

Tutti i materiali inviati alla redazione, attraverso qualsiasi forma e modalità, si intendono utilizzabili in ogni forma e modo e pubblicabili. I materiali non vengono restituiti. Le foto verranno marchiate con “Tusciaweb copyright”.

 

28 giugno, 2018

Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564