Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--

--

Lezioni-di-democrazia-560x80

    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Ritorno al passato per il trasporto della macchina di santa Rosa - Salvo ripensamenti, niente tratto aggiuntivo

Gloria non passerà per via Marconi

Viterbo – Gloria non passerà per via Marconi.

Ritorno al passato e alla tradizione, per la macchina di santa Rosa. Il prossimo 3 settembre il percorso sarà quello solito. Arrivata a piazza del Teatro, sosta e poi, non più verso il Sacrario, ma direzione il sagrato, affrontando la salita.

Negli ultimi due anni, Gloria, per il secondo e terzo trasporto, era arrivata fino agli Almadiani, in pratica. Un grande sforzo da parte dei facchini di santa Rosa, ma nonostante questo, il percorso aggiuntivo è stato portato a compimento in maniera impeccabile. Nonostante i 340 metri in più all’andata e altrettanti al ritorno, su una strada che seppure poco percettibile a occhio nudo, è in salita.

Macchina di Santa Rosa - Gloria in via Marconi

Nel 2014, invece, Fiore del Cielo percorse via Marconi, fermandosi all’altezza di piazza della Repubblica.

Lo scorso anno e nel 2016, con il trasporto rispettivamente di sabato e di domenica, il tratto aggiuntivo era servito a ospitare un maggior numero di visitatori e viste le nuove regole in fatto di sicurezza, per cui alcuni spazi devono rimanere più liberi, si pensava che il passaggio su via Marconi sarebbe rimasto. Sentito sempre il parere dei facchini, cui spetta l’ultima parola.

Stavolta non servirà. Nella riunione del comitato di pubblica sicurezza sarebbe emersa la scelta di non passare dal boulevard.

“Da parte nostra – spiega il presidente del Sodalizio dei facchini di santa Rosa Massimo Mecarini – se ce lo avessero chiesto saremmo stati pronti a valutare la possibilità. Fermo restando il fatto che l’ultima parola spetta sempre ai facchini, che si addossano il peso e la fatica ulteriori. Ci saremmo consultati”.

Massimo Mecarini e Sandro Rossi

Non sarà necessario. Niente via Marconi. Forse perché ci si aspetta, di lunedì, una minore affluenza di turisti o forse per contenere i costi, o magari perché con la nuova amministrazione che si sta insediando solo adesso, per arrivare in tempo con tutti gli adempimenti, c’è da correre. E magari in comune non sono così allenati, come i facchini di santa Rosa.

 

10 luglio, 2018

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR