--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Sutri - Lo annuncia il sindaco Vittorio Sgarbi durante l'inaugurazione del museo di palazzo Doebbing - Il ministro Bussetti: "Daremo tutto il supporto necessario" - FOTO E VIDEO

“Un’accademia delle belle arti per valorizzare la Tuscia”

di Daniele Camilli

Condividi la notizia:


Vittorio Sgarbi, Marco Bussetti ed Emannuele Emanuele

Vittorio Sgarbi, Marco Bussetti ed Emannuele Emanuele

Sutri - L'inaugurazione di Palazzo Doebbing

Sutri – L’inaugurazione di Palazzo Doebbing

Sutri - Il ministro Marco Bussetti

Sutri – Il ministro Marco Bussetti

Sutri - I capolavori di Palazzo Doebbing

Sutri – I capolavori di Palazzo Doebbing

Sutri - L'inaugurazione di Palazzo Doebbing

Sutri – L’inaugurazione di Palazzo Doebbing

Sutri – “Daremo vita a un’accademia delle belle arti per valorizzare e perpetuare la bellezza del territorio. A Sutri. All’interno di palazzo Doebbing”. È il sindaco della città Vittorio Sgarbi a dare la notizia durante l’inaugurazione di palazzo Doebbing aperto al pubblico grazie alla giunta comunale guidata dal critico d’arte.


Multimedia: Il museo di palazzo Doebbing – L’inaugurazione di Palazzo DoebbingI capolavori del museo di Palazzo Doebbing – Video: Il ministro Marco Bussetti e Vittorio Sgarbi inaugurano il museo


Il Palazzo ospiterà il museo cittadino e una serie di mostre che caratterizzeranno i prossimi mesi. Museo che inizialmente beneficerà solo di finanziamenti privati. In particolar modo da parte della fondazione Terzo Pilastro del presidente Emmanuele Emanuele, cittadino onorario di Sutri, che con i suoi fondi garantirà l’esistenza del museo per almeno 10 anni.

Accanto a Sgarbi il ministro dell’istruzione Marco Bussetti. Ad aprire le porte del museo di Palazzo Doebbing anche il senatore Umberto Fusco, il deputato Francesco Battistoni, l’assessore regionale al turismo Lorenza Bonaccorsi e l’ex ministro dell’ambiente Alfonso Pecoraro Scanio.

Tra le istituzioni anche il sindaco di Viterbo Giovanni Arena, il prefetto Giovanni Bruno, la soprintendente Margherita Eichberg, i comandanti provinciali dei carabinieri e della finanza e il questore di Viterbo Massimo Macera. Con loro anche l’architetto della macchina di Santa Rosa Raffaele Ascenzi.

C’è anche Stanislas Klossowski de Rola, figlio del pittore francese Balthus.

“L’accademia – ha detto Sgarbi – tra i suoi obiettivi ha anche quello di perpetuare la bellezza, a partire dal territorio di Sutri. Tre i corsi previsti finora: pittura, comunicazione e fotografia”.

Sgarbi ha poi accompagnato il ministro lungo tutto il percorso espositivo. Una selezione di dipinti, sculture, oggetti, provenienti dal territorio della diocesi di Civita Castellana. Dai capolavori di Antonio da Viterbo, Sano di Pietro e Antoniazzo Romano ai maestri dalle Chiese di Orte, Nepi, Monterosi, Gallese, Castel Sant’Elia, Capranica, Bassano Romano, Trevignano, Sant’Oreste, Ponzano, Mazzano, Capena, Campagnano e Bracciano. Altri spazi espositivi saranno destinati alle fotografie di Wilhelm Von Gloeden in dialogo con i dipinti di Roberto Ferri. Tra i dipinti esposti anche “Idillio verde” di Giuseppe Pellizza da Volpedo, di cui quest’anno ricorre il centocinquantesimo anno dalla nascita, proveniente dal museo civico di Ascoli Piceno.

“L’apertura è il museo di Palazzo Doebbing – ha dichiarato Bussetti – sono opere meritoria e di grande valore culturale che permetteranno di promuovere al meglio il territorio di Sutri e della Tuscia”.

Il museo ha il sostegno e il patrocinio della presidenza del consiglio dei ministri, dei ministeri dell’Interno, dell’Economia, dello Sviluppo Economico, dell’Istruzione, dell’ambiente, dei Beni culturali, e della Fondazione Terzo Pilastro.

“Dagli scavi fatti prima dell’apertura del palazzo – ha sottolineato Margherita Eichberg – sono poi emersi reperti archeologici risalenti anche al VII secolo a.C.. I più antichi che finora Sutri abbia restituito”.

Per quanto riguarda infine l’accademia delle belle arti di Sgarbi, “siamo disponibili – ha concluso il ministro – a fornire il supporto necessario affinché prenda vita concretamente”.

Daniele Camilli

 


Condividi la notizia:
15 settembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR