--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Il capogruppo di Viva Viterbo ed ex assessore alla Cultura sui dati di Federalberghi

Barelli: “Prima di Caffeina non esisteva nessun Natale turistico…”

Giacomo Barelli

Giacomo Barelli

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – Leggo che Federalberghi attribuisce a Viterbo il maggior incremento percentuale dei flussi turistici nella regione Lazio nel periodo di Natale insieme al Terminillo e a Roma.

Questa è una ottima notizia che certo non può essere ridimensionata attribuendone i meriti solo al fatto che a Viterbo “c’è l’aria buona” come ha detto recentemente l’Ispra perché così non è per esempio per altre città come la Capitale o Torino (non certo messe bene nella classifica dell’ aria pulita) che di turisti però ne attirano tantissimi.

Infatti se pensiamo che solo fino a tre anni fa a Viterbo non esisteva nessun “Natale turistico” e che solo la lungimiranza di una iniziativa privata come il Caffeina Christmas Village e di alcune politiche turistiche messe in campo dal sottoscritto spesso criticate e quasi mai sostenute da quell’amministrazione di cui facevo parte una riflessione è necessaria.

Abbiamo per una volta, nonostante le difficoltà e le critiche, imboccato la strada giusta e i dati degli albergatori, che smentiscono anche i soliti gufi che sostengono che il nostro sia solo un turismo mordi e fuggi, sono la migliore conferma e ricompensa del lavoro fatto dalla città e in primis da operatori come Caffeina, per lo sviluppo e la crescita turistica di Viterbo.

Non si può ignorare anche il cambio di atteggiamento da parte della nuova amministrazione che invece di avversare come nel passato quanto di buono si stava facendo in città e in comune ha creduto per una volta negli investimenti sul turismo collaborando attivamente alla riuscita del “Natale viterbese” con i risultati numerici in termini di presenze che oggi ci premiano.

Certamente molto si può e si deve ancora fare: questi risultati si ottengono con investimenti sempre maggiori e con un lavoro i cui effetti non immediati si vedono in termini di anni. Tuttavia  questa è una grande soddisfazione per chi ha avuto l’onere e l’onore di costruire con Caffeina e tanti altri operatori privati del turismo una cosa che prima non c’era e in cui molti forse non credevano, trasformare Viterbo in  meta del turismo natalizio.

Per una volta, dopo anni di lotte, critiche,  attacchi possiamo affermare di avere avuto ragione. Con la speranza che la via intrapresa sia finalmente quella giusta ci auguriamo che questi risultati stimolino tutti, istituzioni pubbliche e privati,  a continuare insieme nel percorso intrapreso facendo sempre più rete e collaborando sempre di più per la crescita di Viterbo.

Tuttavia come diceva François de La Rochefoucauld “Esiste merito senza successo, ma non esiste successo senza qualche merito” e stavolta, a costo di apparire impudenti, ce lo prendiamo volentieri…

Giacomo Barelli
Capogruppo Viva Viterbo

28 dicembre, 2018

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR