--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Dibattito paradossale in consiglio comunale - L'assessore Contardo: "L'amministratore garantisce che non ci saranno problemi"

Francigena a piedi, 11 bus dismessi ma 7 nuovi non arrivano

Condividi la notizia:

Viterbo - Un bus della Francigena

Viterbo – Un bus della Francigena

Viterbo – (g.f.) – Barzelletta Francigena, i sette nuovi bus non arriveranno entro dicembre. Nel frattempo, dei 35 e malridotti mezzi in possesso della società comunale, undici in totale, con lo scattare della mezzanotte del 31 andranno in pensione.

Si rischia il collasso, in una situazione fatta di disservizi già oggi quotidiani. Non per l’amministratore della partecipata, Curcio. Almeno come riporta l’assessore Enrico Maria Contardo. “Parlandoci – precisa Contardo – mi ha spiegato che non ci saranno problemi alle linee, togliendo i residui bus euro 0, in questo lasso di tempo.

Con quelli rimanenti, seppure vecchi e con problemi per la manutenzione, si riuscirà ad andare avanti”. In consiglio comunale ci credono in pochi. E qualcuno ironizza: “Ma se allora i nuovi non servono – scherza Scardozzi a microfono chiuso – non li compriamo”.

Un paradosso in una situazione paradossale. I soldi li aveva stanziati la precedente amministrazione. Seicentomila euro dal comune e 800mila dalla regione. Un milione e 400mila euro per 7 nuovi mezzi da acquistare entro l’anno. Se va tutto bene, arriveranno a febbraio e solo 5. Per i rimanenti due deve ancora essere bandita la gara.

Alvaro Ricci (Pd), che ha sollevato il problema, alza le braccia al cielo, ma pure dalla maggioranza c’è chi salta dalla sedia.

“Il comune è socio al 100% di Francigena – ricorda Purchiaroni – il comune decide d’acquistare entro l’anno i mezzi e oggi veniamo a sapere che non arriveranno. Che ci va a fare l’assessore Contardo a discutere con l’amministratore? Non c’è niente da discutere. C’è già chi ha deciso ed è il socio unico, il comune. Curcio deve solo dare corso a quanto stabilito e basta.

Chiedo al comune di fare chiarezza”.

Di chiaro c’è solo un punto: “I mezzi arriveranno tra fine gennaio e inizio febbraio – spiega Contardo – 5 da dieci metri e mezzo. Come spiegato dall’amministratore unico Francigena, prima non era possibile. Per gli altri due, da 7,5 metri, c’è da aspettare la gara”.

Ad Alvaro Ricci, tocca sintetizzare la situazione. “Già ora c’è scarsità di mezzi – osserva Ricci – se ne fermano altri 11 su un totale di 36 e ci si viene a dire che questo non comporterà problemi? Allora non li compriamo, se tanto non cambia niente con quelli nuovi. Assessore Contardo, non si faccia prendere in giro”. Semmai si dovrebbe far portare in giro. Se solo ci fossero bus a sufficienza.


Condividi la notizia:
28 dicembre, 2018

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR