Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Regione Lazio - La consigliera Silvia Blasi illustra le azioni messe in campo dal gruppo M5s: "Zingaretti rispetti l'accordo per la tutela dei lavoratori" - In queste ore incontro in Prefettura con i sindacati

“Cup, esposto all’agenzia nazionale anti corruzione”

Condividi la notizia:

Silvia Blasi

Silvia Blasi

Roma – Riceviamo e pubblichiamo – “Il gruppo M5S alla Regione Lazio ha posto grande attenzione sulla delicata questione dell’appalto del servizio Cup alla regione Lazio. Il servizio Cup è stato esternalizzato a società terze dallo stesso ente regionale.

Con il passaggio alla nuova azienda risultata vincitrice dell’appalto i lavoratori rischiano ora la decurtazione dello stipendio o il licenziamento.”

Così in una nota i consiglieri regionali M5s della Regione Lazio in vista dell’incontro in prefettura con i sindacati, in corso in queste ore a Viterbo.

“I circa 2500 lavoratori, per l’80% composti da donne e membri appartenenti a categorie disagiate, sono giocoforza costretti a firmare contratti che li demansionano, con tagli dello stipendio fino a 300 euro e la minaccia della perdita del posto di lavoro qualora decidessero di non firmare – ha dichiarato la consigliera del M5s Silvia Blasi -. Abbiamo fatto un esposto all’Agenzia Nazionale Anti Corruzione grazie al quale è stata aperta un’istruttoria.

Abbiamo scritto alla Corte dei Conti paventando un forte danno erariale in quanto, a nostro parere, la Regione ha stanziato dei soldi post gara in modo irregolare.

Inoltre abbiamo fatto intervenire l’ispettorato e il Ministero del Lavoro. Con la lettera all’Anac, è stato chiesto di verificare la legittimità del contratto applicato ai dipendenti e se l’eventuale minor costo del lavoro derivante dal contratto, possa aver determinato un’eventuale anomalia dell’offerta”.

Concludono i consiglieri del Movimento 5 Stelle: “Stiamo mettendo in campo tutte azioni atte ad affrontare questa vicenda e cercare di risolverla. In attesa di un riscontro, chiediamo comunque che la Giunta Zingaretti rispetti l’accordo firmato per la tutela dei diritti dei lavoratori del Cup e avvii un iter di reinternalizzazione dei servizi pubblici regionali in modo da eliminare una volta per tutte le criticità strutturali che creano precarietà e minano la qualità dei servizi essenziali”.

Gruppo M5S alla Regione Lazio


Condividi la notizia:
7 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR