--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Bagnaia - La Cgil sull'aggressione subita dal gruppo musicale Inna Cantina Sound

“Il fascismo è un reato, non un’opinione”

Condividi la notizia:

Inna Cantina Sound

Inna Cantina Sound

Viterbo – Riceviamo e pubblichiamo – La Cgil e la Camera del lavoro di Civitavecchia-Roma nord-Viterbo esprime solidarietà e vicinanza alla band romana Inna Cantina Sound che la sera del 17 gennaio, al termine del concerto in occasione del sacro fuoco a Bagnaia, ha subito un’aggressione al termine del concerto.

Alle 2 di notte mentre caricavano gli strumenti alla fine del concerto, sono stati accerchiati, insultati e picchiati da un gruppo di neofascisti e uno di loro è finito al pronto soccorso per i pugni ricevuti. L’aggressione è avvenuta a causa dei testi di stampo antirazzista e antifascista delle loro canzoni.

La Cgil considera gravissimo e inaccettabile che succedano episodi di violenza e intolleranza contro chi esprime il suo pensiero attraverso la musica. Il fascismo è un reato e non un’opinione.

Confidiamo che i responsabili siano assicurati alla giustizia e chiediamo il massimo controllo democratico affinché non si alimentino più spirali di odio e di violenza. Chi soffia sul fuoco del razzismo e della discriminazione si senta responsabile dell’agire di gruppi che si riconoscono in ideologie fasciste e violente. Tutto questo è intollerabile e lo condanniamo con forza.

Auspichiamo la massima fermezza nel bloccare sul nascere focolai di violenza neofascista frutto del clima pesante di prevaricazione e intolleranza che si respira ultimamente nel nostro paese. Chiediamo, inoltre, alle forze dell’ordine di garantire l’agibilità democratica e la libertà di manifestare il proprio pensiero e di difendere l’identità libera e plurale di una comunità accogliente, aperta alle differenze e alle diversità, che ripudia il fascismo.

Segreteria della camera del lavoro Cgil di Roma nord-Civitavecchia-Viterbo


Condividi la notizia:
19 gennaio, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR