Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Consiglio comunale barzelletta - L'assessore Barbieri sbrocca contro il consigliere Barelli e una seduta già confusionaria è sospesa

“Me ne sbatto, richiami una mazza…”

Condividi la notizia:

Viterbo - Consiglio comunale - L'assessore Barbieri con Ricci

Viterbo – Consiglio comunale – L’assessore Barbieri con Ricci

Viterbo - Consiglio comunale - I lavoratori Larus

Viterbo – Consiglio comunale – I lavoratori Larus

Viterbo - Consiglio comunale - L'assessora Antonella Sberna con il regalo per la figlia

Viterbo – Consiglio comunale – L’assessora Antonella Sberna con il regalo per la figlia

Viterbo – (g.f.) – “Me ne sbatto e richiami una mazza…”. Che bel clima, che belle parole. È il consiglio comunale, bellezza. L’assessore Paolo Barbieri sbrocca contro il consigliere Giacomo Barelli e il presidente del consiglio Stefano Evangelista sospende la seduta.

Tutto per una richiesta dal consigliere Viva Viterbo. Barbieri quando interviene deve alzarsi. Non è scortesia ma la regola. Si parla stando in piedi. L’assessore non ci sta. Ha un problema alla schiena e quindi resta seduto. Lo dice senza girarci troppo intorno.

Barelli replica: “Se ha problemi ce lo dica. Perché tutti gli assessori si alzano quando devono parlare, vale anche per Barbieri. “Me ne sbatto”, è la replica. E a Barelli che chiede al presidente di richiamare l’assessore, pure in questo caso la risposta è pronta: “Richiami una mazza”.

Del resto, Barbieri è politico navigato. Le risposte non gli mancano e c’è chi fa notare come l’artico del regolamento, il 56, che prevede la presenza in consiglio degli assessori, non parla del fatto che debbano stare in piedi.

La seduta è sospesa e addio all’inizio serafico, con i palloncini e il regalo all’assessora Antonella Sberna, per la nascita di Virginia.

Il clima ha subito preso una strada impervia. Non solo per lo scontro Barbieri – Barelli. Pure per la tassa di soggiorno.

Fabrizio Purchiaroni dalla maggioranza chiede al sindaco di ritirare la delibera o valutare il da farsi. Giovanni Arena prova a svicolare: “Non sto qui a discutere di commi e articoli, voglio parlare dei lavoratori Larus”. Un gruppo è presente in consiglio.

Bel tentativo di sviare l’attenzione. Non riuscito. Luisa Ciambella (Pd) va all’attacco.

L’imposta è competenza dell’assessorato allo Sviluppo economico, ma la responsabile, Alessia Mancini non c’è. E non c’era nemmeno quando la delibera è stata approvata. “Avete commissariato l’assessora?”. Non c’è tempo per la risposta. Tutti in piedi, seduta sospesa.


Condividi la notizia:
10 gennaio, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR