Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
Caffeina-Stagione-Teatrale-580x60
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Per un secondo impianto - Il sindaco Arena apre la struttura e getta il primo rifiuto, un asciugacapelli rosa

Ecocentro riaperto a Grotte, entro l’anno lavori al Riello

Condividi la notizia:

Viterbo – (g.f.) – Ecocentro riaperto a Grotte Santo Stefano, entro l’anno i lavori al Riello.

Stamani il sindaco Giovanni Arena ha tenuto a battesimo l’impianto che riparte dopo due anni e mezzo.

Il primo rifiuto gettato è proprio del primo cittadino, un vecchio asciugacapelli. Rosa, colore probabilmente scelto per esorcizzare il non facile momento a palazzo dei Priori.


Gallery: Riaperto l’ecocentro a Grotte


Subito dopo, la prima utente, la capogruppo della Lega Ludovica Salcini, aiutata da Isabella Lotti, ha rottamato un vecchio televisore. Ma che ci fosse attesa per la riattivazione del servizio si è capito subito. Arena ha fatto appena in tempo ad aprire il cancello e fuori c’era già gente in attesa.

È l’unico centro del capoluogo. Non proprio comodo per chi vive a Viterbo città, ma del resto, gli ingombranti non si buttano tutti i giorni e alternative esistono: “Fino a poco tempo fa c’era il Riello – spiega il sindaco – ma non era più utilizzabile. C’è sempre la raccolta a domicilio degli ingombranti e quella itinerante nei vari quartieri, che si sta mostrando un’iniziativa gradita”.

Grotte Santo Stefano - Inaugurazione ecocentro

Arena taglia il nastro. A Grotte Santo Stefano è la sua seconda volta. “Ho inaugurato il centro 12 anni fa – ricorda Arena – nel 2006 quanto ero assessore all’Ambiente, a Viterbo partì la raccolta differenziata, prima in centro e poi nel resto della città”.

Mentre a Grotte: “Le nuove norme hanno imposto lo stop di due anni e mezzo, e adesso, completati i lavori di adeguamento, si riparte”.

Grotte Santo Stefano - Inaugurazione ecocentro - Arena rottama un asciugacapelli

Il primo cittadino spera d’affiancare a questo, un altro ecocentro. “Sarà realizzato al 99% al Poggino su terreni comunali. Stiamo elaborando il progetto e conto di far partire i lavori entro l’anno.

Nonostante qualche lamentela su un servizio che è migliorabile, a Viterbo la raccolta differenziata è al 65% ed entro il 2021 raggiungeremo il 65%, come previsto. Non è scontato come risultato. In realtà come Frosinone sono al 35%”.

Grotte Santo Stefano - Inaugurazione ecocentro - Salcini rottama una tv

A Grotte Santo Stefano, il punto raccolta rifiuti è aperto dal lunedì al sabato. “Con orari differenziati – spiega Maurizio Mariani di Viterbo Ambiente – dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 18,20 e il sabato fino alle 12,40. Possono entrare due auto per volta e solo cittadini del capoluogo, per conferire rifiuti urbani e speciali assimilabili agli urbani.

Si possono portare anche rifiuti come imballaggi in cartone o plastica, ma non scarti di lavorazioni, che invece sono rifiuti speciali”.

Elpidio Micci ed Eugenio Monaco

L’assessore alle Frazioni Elpidio Micci gioca in casa ed è due volte soddisfatto per la riapertura. “Quest’amministrazione è riuscita a riattivare un servizio importante – osserva Micci – darà risposte non solo a Grotte ma a tutto il territorio di Viterbo, con un servizio migliorato e gli orari ampliati. Per questo mi sento di ringraziare chi ha lavorato affinché si ottenesse il risultato, a cominciare dal dirigente al settore Ambiente, Eugenio Monaco”.


Ecocentro a Grotte Santo Stefano – Tutte le informazioni utili
Centro comunale di raccolta in via Lucca 

Resterà aperto con il seguente orario: tutti i giorni, da lunedì a venerdi, orario continuato, dalle ore 7 alle 18,20. Il sabato sarà aperto dalle 7 alle 12,40. Resterà chiuso la domenica e nei festivi infrasettimanali. È consentito il conferimento delle seguenti frazioni merceologiche (con relativo CER):

Carta e cartone congiunta – 200101
Imballaggi in cartone – 150101
Imballaggi in vetro – 150107
Legno – 200138
Metalli – 200140

Imballaggi misti (Multileggero) – 150106
Rifiuti ingombranti – 200307
Rifiuti biodegradabili (sfalci e potature) – 200201
RAEE – R1 – Freddo e Clima – 200123
RAEE – R2 – grandi bianchi – 200136
RAEE – R3 – TV e monitor – 200135

RAEE – R4 – piccoli elettrodomestici – 200136
RAEE –R5 – tubi fluorescenti – 200121
Oli e Grassi Commestibili – 200125
Oli e Grassi Minerali – 200126

Vernici Non Pericolose – 200128
Vernici Pericolose – 200127
Contenitori Etichettati T e/o F e X – 150110

Cartucce toner esaurite – 200399 (080318)
Medicinali – 200132
Pile e Portatili – 200134
Batterie e Accumulatori – 200133

Nel dettaglio, le tipologie di rifiuto ammesse sono:
ingombranti avviabili a Tmb (poltrone, divani, ombrelloni, specchi, arredi giardino in plastica, tappeti, sdraio, valigie, materassi, cuscini, manufatti e armadi in plastica, giocattoli privi di parti elettriche ed elettroniche, tendaggi), imballaggi in cartone, imballaggi in plastica/metallo, imballaggi in vetro, carta, RAEE (comprese lampadine a basso consumo/neon), legno, ferro, sfalci e potature prodotte e conferite dalle sole utenze domestiche (max. 6 sacchi/utente), medicine, toner, batterie e accumulatori, pile e portatili, vernici pericolose e non, oli minerali e vegetali prodotte e conferite dalle sole utenze domestiche, rifiuti etichettati T/X/F, cartucce toner esaurite.

Non saranno invece accettati: rifiuti non differenziati, secco residuo, rifiuti inerti, sanitari, presidi medico-chirurgici, bombole a pressione, parti di veicoli a motore e natanti, porte, finestre, persiane e serrande, pneumatici, rifiuti di provenienza edile e ristrutturazione (guaine, isolanti, tubi pvc), liquidi infiammabili, abiti usati, scarti di macellazione, panificazione e pescherie (e quanto altro non ricompreso nella tabella CER del regolamento comunale di gestione dei rifiuti).

É possibile conferire al massimo tre pezzi a utente (e comunque nel rispetto di quanto previsto dal vigente regolamento comunale – gestione ecocentri, previo assenso del personale addetto al presidio del centro di raccolta).

I rifiuti devono essere scaricati – a cura dell’utente – direttamente negli appositi contenitori in modo ordinato, occupando il minimo spazio possibile.

Possono essere conferiti nel centro di raccolta comunale quantità compatibili con la potenzialità organizzativa dei servizi e con la capacità ricettiva della struttura. Resta pertanto facoltà del personale addetto al presidio da parte della Viterbo Ambiente respingere richieste di conferimento una volta esaurita tale capacità ricettiva.

Per il solo periodo necessario ad effettuare le operazioni di conferimento, è consentito:
il contemporaneo accesso al centro di raccolta di un numero di utenti tali da consentire un agevole controllo da parte del personale preposto (max n. 2 mezzi contemporaneamente);
l’ingresso al centro di raccolta al solo soggetto conferente.

É fatto assoluto divieto di:
· abbandonare rifiuti all’esterno del centro di raccolta;
· scaricare rifiuti differenti da quelli previsti dal regolamento;

· immettere nei vari contenitori rifiuti diversi da quelli indicati;
· collocare rifiuti e materiali all’esterno dei contenitori o al di fuori degli spazi delimitati;
· asportare materiali dai contenitori e/o effettuare operazioni di cernita dei materiali stoccati.

Resta facoltà del personale addetto al presidio del centro di raccolta rifiutare l’accesso e il conferimento, in qualsiasi momento, a chiunque: non sia in grado di dimostrare la titolarità al conferimento;
intenda conferire tipologie di rifiuto in difformità alle norme del regolamento comunale di gestione dei rifiuti, ovvero in misura eccedente il limite consentito;
trasporti conto terzi.

Per ulteriori informazioni, oltre alla consultazione del sito è possibile contattare telefonicamente Viterbo Ambiente ai seguenti numeri ed orari: numero verde 800 81 48 48 (da telefono fisso) e 0761.253997 (da fisso e cellulare) – dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 16:20.


Condividi la notizia:
15 marzo, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR