--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Viterbo - Comune - In larghissima parte presentati dal Movimento 5 stelle per trasformare il documento di previsione 2019

Attacco al bilancio, pronti settemila emendamenti

di Giuseppe Ferlicca
Condividi la notizia:

Massimo Erbetti (M5s)

Massimo Erbetti (M5s)

Viterbo – Attacco al bilancio, pronti settemila emendamenti.

È il giorno degli emendamenti. Consiglieri comunali, più d’opposizione che non di maggioranza, all’attacco del bilancio di previsione 2019. Spostando somme da una parte all’altra, nel tentativo di modificare il documento economico in alcune parti, non gradite.

C’è già chi promette battaglia. Gli attivisti del Movimento 5 stelle hanno passato la domenica e fino a tarda serata a spulciare le varie voci del bilancio. Per smontarlo.

Tutto da rifare. Massimo Erbetti e i suoi ci provano, presentando qualcosa come settemila emendamenti. Emendamento più, emendamento meno. Pasqua in consiglio comunale è assicurata.

Sono una ventina, invece, quelli che ha predisposto Viterbo 2020, ma pare che siano, pure questi, destinati a rivoluzionare il bilancio. Alla maggioranza piacendo. Ma il centrodestra ha gusti particolari, chissà se incontreranno quelli di Chiara Frontini.

Qualcosa in più, invece, per il Partito democratico, fra quelli predisposti dalla capogruppo Ciambella e altri già depositati dal consigliere Alvaro Ricci.

Ancora una ventina in tutto, arriveranno dalle due liste Impegno comune di Lina delle Monache e Viterbo dei Cittadini di Francesco Serra.

Più modesto l’apporto della maggioranza, non dovrebbero essere molti. Probabilmente Fratelli d’Italia ne proporrà una ventina.

Agli altri il bilancio sta bene così. O quasi.

Il centrodestra ha in mente un documento per l’alienazione degli immobili di proprietà comunale, destinando i proventi a progetti e iniziative per le quali, evidentemente palazzo dei Priori non riesce a reperire fondi a sufficienza.

Un tentativo, anche se in passato la dismissione di propri beni non è stata molto redditizia.

Giuseppe Ferlicca


Condividi la notizia:
8 aprile, 2019

    • Altri articoli

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR