Gamboni-infissi-infissi-nov-2017

--
    Condividi: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
    • Facebook
    • Twitter
    • LinkedIn
    • Google Bookmarks
    • Webnews
    • Wikio IT
    • YahooMyWeb
    • MySpace
    • Y!GG
  • Stampa Articolo
  • Email This Post

Muore a 16 anni per una malattia rara - Il ricordo di chi ha conosciuto Viola Miccoli - Oggi i funerali - A Villa san Giovanni in Tuscia è il giorno del lutto cittadino

“Ci lasci la grandezza del tuo sorriso”

Condividi la notizia:

Viola Miccoli

Viola Miccoli

Viola Miccoli

Viola Miccoli

Viola Miccoli con la mamma Francesca Gasparri

Viola Miccoli con la mamma Francesca Gasparri

Villa san Giovanni in Tuscia – Aveva solo 16 anni Viola Miccoli, ma la capacità di entrare nel cuore di tutti. Con quegli occhi azzurri come il mare e i capelli color dell’oro. Sembrava un angelo, e ora è tra gli angeli. Se l’è portata via una malattia rara che ha iniziato a stritolarla tre anni fa, quando aveva solo 13 anni.

Nata all’ospedale Belcolle di Viterbo il 9 ottobre del 2009, l’infanzia di Viola è stata come tante. Trascorsa a Villa san Giovanni in Tuscia, dove viveva. La materna, le elementari e le medie. Quest’ultime frequentate a Blera, dove il suo ricordo sarà indelebile. “Ciao Viola – scrive su Facebook un insegnante -, sarai sempre nei nostri cuore. Ci lasci la grandezza del tuo sorriso. I tuoi prof non ti dimenticheranno”.

L’adolescenza è però drammatica. Viola scopre di essere affetta da una malattia rara e inizia un calvario fatto di visite e ricoveri in ospedale. Lotta con tutte le sue forze. Con al fianco, da sempre, la sua giovane mamma. Ma martedì ha mollato la presa, dopo più di mille giorni. “Un meraviglioso angelo ed un esempio di vita”, la ricorda Leontina.

Viola è morta all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, dove era ricoverata dai primi giorni di marzo. Gli ultimi 20 giorni li ha passati in coma, nel reparto di rianimazione. “Sei volata in cielo in silenzio – il ricordo della madre, Francesca Gasparri -. Mi hai lasciata sola con un vuoto enorme. Piccola principessa mia, eri bella come il sole. Sei e sarai tutta la mia vita. Il dolore è immenso, ma non posso mollare perché il mio impegno di mamma è accompagnarti fino alla fine del tuo viaggio”.

Villa san Giovanni in Tuscia e Blera, dove tutti conoscevano e volevano bene a Viola, sono sotto shock. I suoi concittadini non riescono a trovare spiegazioni per una morte così prematura. Da martedì il comune si è fermato, e il sindaco Mario Giulianelli ha proclamato il lutto cittadino nel giorno dei funerali.

L’addio a Viola alle 11 di questa mattina nella chiesa di Villa san Giovanni in Tuscia. In tanti si stringeranno al dolore lancinante della mamma e di tutta la sua famiglia. Il comune si fermerà e le bandiere sugli edifici pubblici verranno abbrunate.


– Muore a 16 anni stroncata da una malattia rara


Condividi la notizia:
18 aprile, 2019

    • Articoli recenti

                               Copyright Tusciaweb srl - 01100 Viterbo - P.I. 01994200564Informativa GDPR